Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Breno: uccisero il cane Moro al Crocedomini nel 2014, padre e figlio assolti

venerdì, 23 dicembre 2016

Breno – Presero a bastonate e uccisero il cane Moro a Breno (Brescia), nei pressi del passo Crocedomini il 18 luglio  2014, oggi sono stati assolti in primo grado a Brescia. I due allevatori, padre e figlio, Giacomo e Domenico Romelli, accusati di maltrattamenti e conseguente morte del cane sono stati assolti dal giudice del tribunale di Brescia.

ppa-brescia-tribunale-10

L’accusa aveva chiesto per entrambi 23 mesi di pena. La loro deposizione – quando parlarono di un cane malato e che si sono difesi prima di scagliarsi contro – è stata giudicata veritiera. Soddisfatto il legale dei due pastori, che attende però il dispositivo della sentenza prima di pronunciarsi.

Invece la Lega Anti Vivisezione parla di una sentenza che lascia sgomenti e, in attesa delle motivazioni della sentenza, chiede da subito al PM di ricorrere in Appello “affinché una simile violenza non rimanga impunita”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136