QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Breno: incendio al bar Rally, due persone fermate dai carabinieri. Nei guai la proprietaria

mercoledì, 5 marzo 2014

Breno – Fermati dai carabinieri, dopo un lungo interrogatorio, una 24enne legata alla gestione del bar Rally e un diciassettenne. In meno di 24 ore i carabinieri di Breno hanno ricostruito quanto accaduto lunedì notte all’interno del bar e chiesto il fermo di due persone, una 24enne, residente a Esine, e un diciassettenne che, secondo l’accusa avrebbero provocato l’incendio.Il movente non è ancora chiaro, certa comunque l’azione dei due. Secondo i carabinieri i due avrebbero appiccato il fuoco che ha distrutto il bar Rally di piazza Vielmi a Breno, una zona centrale all’imbocco di una serie di passaggi pedonali. Determinanti ai fini delle indagini le testimonianze e alcune immagini del servizio di videosorveglianza degli istituti di credito e del centro. I due non avrebbero alibi.Foto bar bruciato Breno

I due non avrebbero alibi. L’incendio è avvenuto nella notte tra lunedì e sabato quando i residenti di piazza Vielmi sono stati svegliati intorno a mezzanotte da un boato e, affacciandosi alla finestra, avevano visto le lingue di fuoco uscire dal locale. I vigili del fuoco di Breno, la cui caserma a pochi passi, hanno limitato i danni. Adesso la svolta nelle indagini con il fermo di due persone. Potrebbero esserci altre persone coinvolte.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136