QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Borgo Valsugana: spaccio, furto e guida in stato di ebbrezza. Un arresto e tre denunce dei carabinieri

lunedì, 26 settembre 2016

Borgo Valsugana - I carabinieri della Compagnia Borgo Valsugana (Trento) arrestano una  persona e ne denunciano altre tre per spaccio, furto e guida in stato di ebbrezza.

carabinieri borgo valsugana

La compagnia carabinieri di Borgo Valsugana, impegnata in una intensificazione dei controlli durante il fine settimana, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, ha arrestato una persona colpita da provvedimento emesso dalla Procura di Trento ed hanno denunciato altre 3 persone in stato di libertà, tre nomadi per stupefacenti, furto e guida in stato di ebbrezza.

L’arrestato è T.R.Y.A. 30enne dominicano. Un paio di anni fa si era reso responsabile di furto e spaccio di stupefacenti, con pena sospesa. I carabinieri della Stazione di Baselga di Pinè, ricevuto il provvedimento dalla Procura di Trento, che disponeva la detenzione domiciliare complessivamente per 1 anno e mezzo, eseguivano l’arresto dell’uomo che, rintracciato, non opponeva resistenza.

I carabinieri della Stazione Caldonazzo hanno denunciato in stato di libertà S.E., 17enne moldavo, per furto all’interno del centro commerciale Shop Center di Pergine Valsugana. Il giovane era stato adocchiato dai militari dell’Arma in abiti borghesi. Hanno osservato le sue mosse fino a quando lo stesso, nell’uscire dal un negozio di abbigliamento, faceva scattare l’antitaccheggio. Sottoposto a perquisizione, ci si accorgeva che aveva indossato un indumento cercando di nasconderlo con la felpa che già aveva. Lo stesso veniva trovato in possesso anche di una piccola tronchese, che veniva sequestrata. Restituita la merce al titolare dell’esercizio commerciale, il giovane veniva condotto negli uffici della locale Stazione Carabinieri di Pergine e denunciato.

I carabinieri della Stazione di Castello Tesino, impegnati in un posto di controllo nel loro territorio, in piena mattinata, hanno fermato alla guida della propria autovettura M.S. italiano 52enne. L’uomo, troppo loquace, veniva sottoposto ad accertamento etilometrico, facendo rilevare valori medi di alcool nel sangue pari a 2 g/l. Ritiro di patente, fermo del mezzo e pesanti sanzioni economiche a carico dello stesso.

I carabinieri del Nucleo Radiomobile, in piena notte, insospettiti da una guida “incerta” di un utente della strada, fermavano per un controllo, nel centro di Borgo Valsugana, V.C. italiano 45enne. L’espressione confusa dell’uomo ed il particolare l’odore presente all’interno dell’auto, spingevano i militari ad eseguire controlli circa l’uso di stupefacenti da parte del fermato. L’esame clinico condotto, faceva emergere che V.C. aveva assunto cannabinoidi. Per tale motivo è stato denunciato alla Procura trentina.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136