QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Borgo Valsugana, i carabinieri recuperano 70 grammi di cocaina vicino al lago Canzolino. Indagini in corso

sabato, 15 ottobre 2016

Borgo  Valsugana – I carabinieri della compagnia di Borgo Valsugana (Trento) recuperano circa 70 grammi di cocaina. i militari della compagnia di Borgo Valsugana, impegnata in una intensificazione dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale di Trento, ha sequestrato 70 grammi di cocaina recuperata presso il lago di Canzolino.

Nella giornata di ieri i militari della stazione di Pergine Valsugana, in collaborazione con militari dell’aliquota operativa di Borgo Valsugana, dopo approfondita attività investigativa hanno dato esecuzione ad una operazione finalizzata al rinvenimento di stupefacenti nel territorio di Pergine.

carabinieri-borgo-valsugana-01

L’operazione di servizio, coordinata dal Comando Provinciale di Trento, ha comportato una serie di perquisizioni domiciliari e personali nei confronti di alcuni sospettati ma non è stato rinvenuto nulla di interessante. I Carabinieri hanno poi deciso di estendere la ricerca su tutto il lungolago di Canzolino, da tempo sotto la lente di ingrandimento degli investigatori perché sembrava costituire un rifugio sicuro per depositi illeciti.

Nel corso delle operazioni i militari hanno recuperato, nascosto nella vegetazione, un borsello con all’interno un sacchetto di cellophane chiuso con del nastro da pacchi, contenente della polvere bianca. Sottoposta ad accertamento tecnico mediante l’utilizzo di reagenti chimici, la sostanza rinvenuta è risultata essere cocaina, dal peso di circa 70 grammi, trovando così conferma delle congetture investigative.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri mirati all’identificazione dei responsabili mentre lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro penale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136