QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Borgo Valsugana, guida in stato di ebbrezza, tre persone denunciate. Confiscata un’auto e sanzioni per 6mila euro

mercoledì, 2 novembre 2016

Borgo Valsugana - I carabinieri della Compagnia Borgo Valsugana (Trento)  hanno denunciato tre persone per porto abusivo di arma, lesioni personali stradali e guida in stato di ebbrezza, elevato sanzioni al Codice della Strada per 6mila euro, confiscato un’autovettura e segnalata una persona al Commissariato del Governo per possesso di sostanza stupefacente per uso personale.

Carabinieri Valsugana 1

La compagnia carabinieri di Borgo Valsugana, impegnata in una intensificazione dei servizi di controllo del territorio predisposti dal comando provinciale di Trento, anche con l’impiego di unità cinofile dell’Arma, ha denunciato tre persone per porto abusivo di arma, lesioni personali stradali e guida in stato di ebbrezza, elevato sanzioni per 6 mila euro, confiscato un’autovettura e segnalata una persona al Commissariato del Governo per possesso di sostanza stupefacente per uso personale.

I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà, per porto abusivo di arma, D.M., italiano 41enne, con precedenti penali. L’uomo, è stato fermato in pieno giorno mentre alla guida del proprio autocarro, percorreva la statale Valsugana. Subito apparso nervoso, dopo il regolare riscontro dei documenti di guida e di circolazione, si procedeva a perquisizione del mezzo, rinvenendo sotto il sedile passeggero e quindi a portata di mano, un tirapugni. L’uomo ne ha ammesso la proprietà.

Sempre i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato C.G., italiano, 24enne, per lesioni personali stradali gravissime. L’uomo, nei pressi di Pergine, conduceva la sua autovettura a forte velocità, con a bordo una sua amica. Improvvisamente l’auto perde aderenza su un asfalto reso viscido dall’umidità serale e va a schiantarsi contro un muro di contenimento. La passeggera, a seguito di tale evento, rimaneva ferita e sottoposta a ad intervento chirurgico. Riconosciute le responsabilità del giovane, questi veniva deferito alla Procura di Trento. suolo reso viscido.

Ancora uomini del Radiomobile, intorno alle 5 del mattino, durante un posto di controllo in zona Spera, fermano M.C., italiano 39enne, alla guida della propria autovettura. Alito vinoso ed altri segnali, inducono i militari ad eseguire un accertamento etilometrico, riscontrando valori di alcol nel sangue pari a 1,40 g/l. Inevitabile la denuncia in stato di libertà alla Procura trentina con pesanti conseguenze economiche.

I carabinieri della Stazione di Grigno, durante un posto di controllo eseguito in zona Castel Ivano, procedevano al controllo di I.L., italiano 24enne, fermato alla guida di un motociclo di proprietà di un amico. Subito i militari ravvisavano la mancanza della copertura assicurativa del mezzo, l’assenza della revisione e, ad un controllo più approfondito, risultava che il fermato non aveva mai conseguito la patente di guida. Il conto delle sanzioni per le violazioni delle norme del C.d.S. è molto salato, più di 6mila euro, più il sequestro del mezzo ai fini della successiva confisca.

I carabinieri della Stazione di Pergine Valsugana, durante le ore serali, sottoponevano a controllo il giovane P.S., italiano 16enne che, insieme a degli amici, si trovava in piazza Gavazzi. I suoi occhi arrossati, non proprio vigile a se stesso, inducevano i militari ad eseguire una perquisizione personale, rinvenendo nelle tasche del ragazzo circa 1 gr. di marijuana. Stupefacente sequestrato e conseguente segnalazione del minore al Commissariato del Governo di Trento per uso personale di droga.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136