QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Botti e fuochi d’artificio in Alto Adige: multe fino a 3mila euro per chi provoca incendi e danni all’ambiente

martedì, 29 dicembre 2015

Bolzano – Il  Servizio forestale raccomanda cautela con i fuochi d’artificio. A causa dell’estrema siccità persistente nelle ultime settimane, in Alto Adige sussiste un pericolo di incendio boschivo molto elevato. In vista del fine anno si ricordano particolarmente alcune precauzioni.fuochi artificiali

Il Servizio forestale provinciale ricorda che vige un divieto assoluto di accensione di fuochi in bosco o ad una distanza di 20 m dallo stesso; è altresì vietato gettare sigarette o fiammiferi accesi sul suolo. Fuochi di artificio di qualsiasi genere devono essere autorizzati dai sindaci territorialmente competenti.

Si rammenta che in caso di eventi dannosi a seguito di incendi oltre alle sanzioni amministrative elevate (fino a 3 mila euro) sorgono anche conseguenze drastiche di ordine penale. Oltre a questo chi causa un incendio risponde anche civilmente del danno patrimoniale arrecato.

Pertanto si raccomanda ai sindaci una particolare cautela in sede di rilascio di autorizzazioni per fuochi di artificio e alla popolazione l’accorato invito di maneggiare con estrema cautela con fuochi e fuochi di artificio.

Il Servizio forestale provinciale assicurerà un servizio di reperibilità rafforzato ed una adeguata sorveglianza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136