QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Bloccato sito illegale, cinque persone sono state denunciate dalla Finanza

giovedì, 30 maggio 2013

Edolo – La Guardia di Finanza, con un’inchiesta partita da Cagliari e che coinvolge Brescia  in parte la Valle Camonica, ha bloccato uno dei maggiori siti internet utilizzati per scaricare illegalmente musica, film e giochi. Inibito l’accesso dall’Italia al sito internet e a una piattaforma gestita da cinque persone, di cui due residenti nel Bresciano, che raggiungeva al giorno anche 118 mila contatti unici e considerato dagli stessi uomini delle Fiamme gialle ”la più  grande piattaforma italiana del falso multimediale”. OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Le cinque persone sono state denunciate per violazione della normativa sulla pirateria on-line. Il sito è stato chiuso. Il provvedimento, emesso dal Sostituto Procuratore Giangiacomo Pilia ed eseguito dal Nucleo Polizia Tributaria arriva dopo un’attenta attività di indagine e una serie di accertamenti che hanno visto coinvolti anche gli uomini del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche di Roma.

Le indagini hanno permesso di scoprire che dopo l’inibizione dell’accesso dall’Italia del portale sarebbe aumentato esponenzialmente il numero di visite del sito. ”In poco tempo il nuovo portale aveva raggiunto dimensioni tali da attirarsi le simpatie di un pubblico prevalentemente italiano (oltre il 92% di utenti) –  spiegano i militari della Guardia di Finanza – permettendo gli di assumere la posizione di leader nazionale nello specifico settore con oltre 118.000 accessi unici giornalieri e un guadagno approssimativo di oltre novecento dollari al giorno”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136