QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Blitz dei carabinieri di Trento, arrestato 33enne per sfruttamento della prostituzione minorile

mercoledì, 19 novembre 2014

Trento – Blitz dei carabinieri di Trento, arrestato un 33enne per sfruttamento della prostituzione minorile. L’operazione è avvenuto nella notte: nel corso di un controllo del territorio nell’area di Trento nord, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Trento hanno fermato un cittadino romeno che alla richiesta dei militari di presentare i documenti ha fornito una patente ed una carta d’identità che fin da subito apparivano non autentici.

All’invito dei carabinieri di recarsi in caserma per svolgere ulteriori accertamenti, il romeno ha tentato la fuga spintonando gli operanti, che sono riusciti però a bloccarlo dopo un breve inseguimento e ad arrestarlo. Dagli accertamenti effettuati dai carabinieri in caserma è giunta l’identificazione: si tratta di Constantin Cincu, 33 anni, romeno.

Dai controlli dei militari è emerso anche che nei suoi confronti pendeva un mandato d’arresto europeo per sfruttamento della prostituzione minorile nel suo paese natale: infatti Constantin Cincu, unitamente ad un complice, aveva avviato alla prostituzione una ragazzina, per almeno una settimana, sfruttandola e costringendola al meretricio. L’intervento effettuato dai carabinieri infligge quindi un colpo rilevante allo sfruttamento della prostituzione nel capoluogo, inserendosi in un più ampio quadro di controllo e contrasto al fenomeno. L’arrestato è stato trasferito presso il carcere di Spini e condannato in mattinata, con giudizio direttissimo, ad un anno e due mesi di detenzione per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Poi sarà giudicato anche per sfruttamento della prostituzione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136