QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Blitz antidroga: i carabinieri setacciano la Bassa bresciana, preso straniero

mercoledì, 4 maggio 2016

Brescia – Blitz antidroga: Bassa bresciana al setaccio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Verolanuova, finisce nella rete uno straniero che era ricercato da anni: un equipaggio interviene a Pontevico in un bar perché era stato segnalato un avventore che, in evidente stato di alterazione per aver assunto bevande alcoliche, stava molestando altri clienti e scopre che si tratta di un serbo cl. 1992, attualmente domiciliato ad Alfianello, che risultava colpito da un ordine di carcerazione emesso nel lontano luglio 2012 dalla Procura della Repubblica per i minorenni di Brescia per dover espiare una pena detentiva di oltre 8 mesi per furto ed altro commessi in passato a Cologne al Serio (Bergamo), motivo per cui veniva associato al carcere di Brescia.

controlli carabinieri Alto Adige

Fra le altre attività del fine settimana emerge una brutta vicenda per 5 ragazzini, i quali forse inconsapevoli e non curanti delle conseguenze a cui sarebbero andati incontro, dopo aver mandato completamente in frantumi una finestra, si sono introdotti all’interno dell’istituto scolastico comprensivo “Cristoforo Colombo” di Borgo San Giacomo, imbrattando con uno spray banchi, sedie e lavagne danneggiando anche una macchina per l’erogazione di bevande ed una videocamera del sistema di videosorveglianza.

Le indagini effettuate anche visionando le immagini di altre telecamere disposte nelle vicinanze dell’istituto oggetto del vandalismo, portavano subito a chiudere il cerchio attorno ai cinque ragazzi tutti minorenni i quali dopo la ricostruzione dei fatti e delle responsabilità, venivano segnalati al Tribunale per i Minorenni di Brescia per danneggiamento di edificio pubblico, deturpamento ed imbrattamento di cose altrui.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136