QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Blitz antibracconaggio dei carabinieri forestali di Val Trompia e Borno: maxi roccolo abusivo, denunciata una persona

giovedì, 26 ottobre 2017

Pertica Bassa – I militari dei Comandi Stazione Carabinieri Forestale di Gardone Val Trompia e di Borno coordinati dal Tenente Colonnello Giuseppe Tedeschi hanno svolto un’operazione di antibracconaggio in località “Prael”, nel Comune di Pertica Bassa.

bracconaggioI militari dopo un intensa attività d’indagine e nonostante la zona molto impervia, nella mattinata di ieri sono riusciti ha cogliere in flagranza di reato e denunciare per furto venatorio un cittadino di Pertica Bassa. La persona, già conosciuta alle forze dell’ordine per gli stessi reati, ritornava dal suo roccolo abusivo posizionato all’interno dell’oasi protezione ricadente nel massiccio della Corna Blacca.

carabinieri forestaliI militari durante la bonifica del sito durata circa due ore hanno sequestrato il seguente materiale:

- 11 reti pari ad un totale lineari di rete di 180 metri
- 5 esemplari di lucherino vivi detenuti come richiamo
- 9 esemplari di passera scopaiola vive detenute come richiamo
- 6 esemplari di pettirosso vivi detenuti come richiamo
- 2 esemplari di fringuello vivi detenuti come richiamo
- 1 esemplare di tordo bottaccio vivo rinvenuto dentro una rete

Gli esemplari ricadenti nelle specie non cacciabili sono probabilmente frutto della cattura dei giorni scorsi. Tutti gli esemplari sono stati liberati sul posto in quanto atti a volare.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136