QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Blitz anti droga nel Bresciano: commerciante di telefonini arrestato per spaccio

domenica, 6 aprile 2014

Brescia – Blitz anti droga dei carabinieri nel Bresciano. Nell’ambito dei controlli finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio di competenza, i carabinieri della stazione di Capriolo, in collaborazione con unità cinofila dei carabinieri di Orio al Serio, hanno tratto in arresto un 42enne, residente nel paese del Bresciano.
L’arrestato, incensurato, era stato oggetto di specifica osservazione nei giorni precedenti all’intervento, poiché i militari avevano notato un anomalo “via vai” presso il suo negozio di telefonia e articoli elettronici.
Ritenendo, dunque, potesse utilizzare la sua attività non solo per la sottoscrizione di contratti e la vendita degli apparati ma anche per l’offerta di “prodotti” illeciti, gli operanti procedevano alla perquisizione dell’attività commerciale.sequestro hashish carabinieri 1
L’operazione consentiva di rinvenire, dietro al banco di vendita  con 19 parallelepipedi di sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di 1,825 chili. Inoltre sono state rinvenute varie sostanze di stupefacente, una bilancia di precisione marca wunder maxi 1000, un  coltellino con manico in legno e lama annerita di 6,5 centimetri, 20  buste in cellophane bianco e una confezione di sostanza stupefacente del tipo marijuana da 20 grammi, rinvenuta su segnalazione del cane antidroga, in un locale retrostante, all’interno aspirapolvere.
La perquisizione personale permetteva, inoltre, di rinvenire anche la somma contante di euro 1.525,00, ritenuta, appunto, provento dell’illecita attività di spaccio. Il “commerciante di fumo” è stato associato presso il carcere di Brescia e al termine dell’interrogatorio di garanzia è stato convalidato l’arresto in carcere.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136