QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Biker belga disperso nei boschi da ieri sera ritrovato in buone condizioni all’alba sul sentiero 257 a Tignale

martedì, 1 luglio 2014

Tignale – Una notte di ricerche, poi all’alba è stato ritrovato sano e salvo. E’ la disavventura che è accaduta ad un turista belga in vacanza sul lago di Garda. L’intervento è stato effettuato dalla Stazione di Valle Sabbia del Soccorso alpino. Il biker con un gruppo di amici stava tornando all’alloggio lungo il sentiero 257 che porta a Tignale è scivolato lungo una parete di circa sette metri ed è finito sul letto di un torrente in secca. Ha riportato alcune escoriazioni e trauma cranico, anche se indossava il caschetto di protezione. I compagni hanno subito chiesto soccorso. Avevano tardato lungo il percorso di rientro ma erano attrezzati, con torce e lampade frontali. La richiesta d’intervento è arrivata poco dopo mezzanotte e l’operazione si è conclusa stamattina, con il rientro in base dei cinque tecnici impegnati. Sul posto anche i vigili del fuoco e i volontari di protezione civile di Tignale Soccorso. L’uomo è stato recuperato e trasportato con la barella spinale all’ambulanza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136