QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Bema: donna recuperata dal Soccorso alpino in zona impervia

lunedì, 31 agosto 2015

Bema – Squadre territoriali impegnate per il recupero di una donna oggi a Bema, in provincia di Sondrio. La signora, residente a Morbegno, era uscita per funghi con il marito ma a causa della puntura di una vespa ha perso l’equilibrio ed è scivolata in una zona impervia, in località Ronchi, per una decina di metri; ha riportato una frattura esposta a una gamba. Sul posto anche l’eliambulanza; i tecnici della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) l’hanno raggiunta e portata in basso con una serie di calate per circa 150 metri, fino al punto in cui poi l’équipe dell’elicottero l’ha presa in carico per il trasporto in ospedale. L’allertamento è giunto intorno alle 12:30 e l’operazione è terminata poco fa.

In questi giorni, molti interventi di soccorso alpino riguardano proprio cercatori di funghi. Sul sito www.sicurinmontagna.it, nella sezione “Documenti”, è pubblicato un opuscolo in formato pdf sul tema “Sicuri a cercar funghi”, dove è possibile trovare molte informazioni utili per la prevenzione del rischio quando si pratica questo tipo di attività.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136