Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Base jumper si schianta contro la parete a Monte Casale di Trento e muore sul colpo

venerdì, 26 maggio 2017

Monte Casale – Giovane svedese si schianta a Monte Casale e muore sul colpo. Il Soccorso Alpino è intervenuto nelle prime ore del pomeriggio per recuperare il corpo di un base jumper che si è schiantato contro la parte del Monte Casale dopo un lancio attorno a mezzogiorno.soccorso-alpino-elisoccorso

Il base jumper originario della Svezia, 30enne, in vacanza in Trentino, si è schiantato dopo il lancio dalla cima sopra Pietramurata. Le squadre del Soccorso Alpino dell’Area operativa Trentino Meridionale si è portata sul posto per prestare i soccorsi. In tutti i casi le operazioni per raggiungerlo sono piuttosto laboriose.

Lo svedese potrebbe aver aperto troppo tardi la vela finendo addosso alla parete rocciosa. Si è lanciato con due americani che poi hanno lanciato l’allarme al 118. Il base jumper si trova incastrato sulla parete a circa 250 metri lungo la verticale della cima del Monte Casale, in una zona dove è molto difficile operare.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136