Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Baby rapinatore nei guai, la Procura di Trento sottopone 17enne all’obbligo di dimora in comunità

giovedì, 27 marzo 2014

Trento – In breve tempo dalle denunce i militari sono risaliti a un baby rapinatore. Si tratta di un 17 enne, residente nel capoluogo trentino e indagato dalla Procura di Trento per rapina, estorsione, minacce e istigazione a commettere reati. Secondo le indagini dei carabinieri, il ragazzo avrebbe più volte minacciato alcuni coetanei e si sarebbe fatto consegnare soldi e cellulari. Su Facebook avrebbe poi invitato altri ragazzi a commettere furti nei confronti di coloro che si rifiutavano di accettare i soprusi. Il ragazzo, sulla base del provvedimento emesso dalla Procura, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di diCarabinieri Darfo Boariomora in comunità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136