QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Azzano Mella, trovato privo di vita il killer Cosimo Balsamo

mercoledì, 4 aprile 2018

Azzano Mella – Si è tolto la vita in un parcheggio di Azzano Mella (Brescia) Cosimo Balsamo, il killer di due imprenditori. Il 67enne ha ucciso due imprenditori nell’arco di un’ora e 50 minuti, poi si è suicidato.

Cosimo Balzamo era finito nei guai nel 2004, quando venne aperta un’inchiesta per associazione a delinquere finalizzata al furto e riciclaggio e condannato nel 2009 perché faceva parte della banda dei Tir. Dopo aver scontato la pena, gli erano stati confiscati i beni e ai primi di gennaio era salito sulla tettoia del palazzo di giustizia di Brescia e minacciato di suicidarsi per il provvedimento di confisca dei beni. Da qui è nato il movente del duplice omicidio di oggi.

Carabinieri Bagnolo Mella 1

Il 67enne ha cercato i suoi coimputati ed è andato a cercarli con l’intento omicida: è entrato alla S.G.A. di Flero (Brescia), ha cercato del titolare Elio Pellizari, poi lo ha freddato con un colpo di fucile. Un’altra persona, Giampiero Alberto, è rimasta ferita e trasportata al Poliambulanza di Brescia. Non è in pericolo di vita. Alle 12.40 il secondo omicidio a Vobarno (Brescia) dove nella frazione di Carpeneda ha freddato James Nolli, 60enne. Dopo i due delitti è scatta la caccia delle forze dell’ordine, carabinieri su tutti, nel Bresciano ed è trovato privo di vita in un parcheggio di Azzano Mella.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136