QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Azzano Mella, scoperto dai carabinieri con armi e droga. Arrestato 33enne

lunedì, 7 agosto 2017

Azzano Mella – I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Verolanuova in collaborazione con la Compagnia di Salò e la stazione di Bagnolo Mella hanno tratto in arresto un italiano 33enne già conosciuto alle forze dell’ordine, residente ad Azzano Mella (Brescia) perché ritenuto responsabile della detenzione illecita di armi clandestine, munizioni e sostanze stupefacenti.

L’uomo da poco trasferitisi nel comune di Azzano Mella aveva subito attirato l’attenzione dei carabinieri che avevano notato movimenti sospetti nei pressi della sua abitazione inducendoli ad aumentare l’attenzione nei suoi confronti. Quando si è avuta notizia che l’uomo potesse detenere illegalmente armi da sparo, così confermando le prime impressioni dei militari, è subito scattata la perquisizione che ha consentito di rinvenire occultate all’interno della sua abitazione un fucile a canne mozze e un revolver privi di matricola, da considerarsi pertanto armi clandestine, oltre a una pistola giocattolo priva ti tappo rosso, perfetta riproduzione di una Glock e un centinaio di proiettili. Come se non bastasse il prevenuto veniva trovato in possesso anche di un involucro che una volta aperto risultava contenere circa 500 grammi di marijuana.

armiIl 33enne  è stato associato al carcere di Brescia e il Gip del tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto e disposto la permanenza in carcere.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136