QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Auto finisce in un dirupo in Valsorda, autista salvo per miracolo. Tamponamenti a catena

venerdì, 20 dicembre 2013

Valsorda – E’ vivo per miracolo l’autista che all’alba è finito in un dirupo in Valsorda.  L’incidente è accaduto alle 6.48: l’automobilista stava percorrendo la strada provinciale per raggiungere il posto di lavoro, quando ha perso il controllo della vettura ed, per il fondo stradale viscido, è finito in un dirupo. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco, i medici del 118 e le forze dell’ordine che hanno effettuato i rilievi. L’automobilista è stato trasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento in ambulanza e ha riportato alcune contusioni al volto e ferite agli arti inferiori.

A LOPPIOautoambulanza 118 soccorso misericordia

Un secondo schianto è avvenuto poco prima delle 7 a Loppio e in uno scontro frontale tra due auto sono rimasti incastrati gli autisti delle due vetture. Entrambi hanno riportato fratture multiple agli arti inferiori. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che li hanno estratti dalle lamiere e i medici. I due automobilisti hanno riportato ferite, giudicate di media gravità dai medici, e sono ricoverati all’ospedale di Rovereto. Sono in corso anche in questo secondo incidente accertamenti per chiarire la dinamica del sinistro.

TAMPONAMENTI A CATENA

Altro incidente, questa volta alle 12.15 a Linfano dove in un tamponamento a catena tra ben cinque vetture sono rimaste coinvolte cinque persone, quattro sono uscite illese, mentre una ha riportato ferite lievi ed è stata trasportata al Pronto Soccorso di Trento.

SICUREZZA STRADALE

Intanto prosegue il confronto sulla sicurezza lunga la statale della Valsugana, statale 47, nel tratto da Borgo Valsugana a Levico. L’argomento è stato al centro della riunione che si è tenuta questa mattina presso l’assessorato ai lavori pubblici, ambiente, trasporti ed energia, alla presenza dell’assessore Mauro Gilmozzi. Alla riunione erano presenti il presidente della Comunità Vasugana e Tesino, il presidente del coordinamento dei sindaci della comunità, i rappresentati del Commissario del Governo, della Polizia stradale, dei Carabinieri, della Polizia locale, nonché i responsabili delle strutture della Provincia autonoma di Trento che hanno in carico la gestione delle strade. La segnaletica è congrua e conforme al codice della strada ma si farà ancora di più; questa la conclusione a cui sono giunti gli agenti della Polstrada e i militari.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136