QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Artogne, paese in lutto per la morte di Gian Domenico Benzoni, vittima sul lavoro

lunedì, 13 giugno 2016

Artogne – Un paese in lutto per l’ennesima vittima sul lavoro. Gian Domenico Benzoni, 52 anni, di Artogne, sposato e padre di una figlia di 15 anni, appassionato di caccia, è morto in mattinata  a Ospitaletto.

autoambulanza 118 soccorso misericordia

Gian Domenico Benzoni stava scaricando del materiale di ferro all’interno della Ferrosider di Ospitaletto, quando – secondo una prima ricostruzione – è stato colpito da un magnete ed è deceduto sul colpo. E’ stato trovato riverso a terra  da alcuni colleghi che hanno immediatamente chiamato i soccorsi.  Sul posto sono giunti carabinieri, vigili del fuoco, un ambulanza della Croce Verde di Ospitaletto e l’eliambulanza del 118 di Brescia, ma per il 52enne, non c’era più nulla da fare. Il cadavere di Benzoni è stato trasportato all’Unità Medicina Legale del Civile e sulla vicenda stanno indagando i tecnici dell’Ats di Brescia. La Fiom Cgil ha indetto un’ora di sciopero per chiedere maggiori condizioni di sicurezza sul lavoro. Sono in corso indagini per ricostruire la dinamica della tragedia, l’ennesima sul lavoro. 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136