QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Arresto e denunce per spaccio e furti, intensificati i controlli della Polizia a Trento

venerdì, 6 novembre 2015

Trento – Anche a fronte del gravoso impegno per i lavori di sondaggio geognostico in località “Novaline”, continuano incessanti i controlli della Polizia di Stato nel centro cittadino voluti dal questore di Trento, D’Ambrosio.

Diverse decine di persone identifpolizia_4_7icate con prevalenza extracomunitari, questo è il primo bilancio dei controlli in Piazza Santa Maria Maggiore, via Pozzo e Piazza Dante e del centro cittadino. Le attività sempre più dirette al contrasto dei reati nelle zone del centro hanno portato all’arresto di due persone da parte della Squadra Mobile e del Reparto Prevenzione Crimine di Milano. In particolare alle ore 12 di ieri, in via Travai, è stato fermato e poi condotto in carcere dalla Squadra Mobile, un cittadino egiziano di 32 anni, già coinvolto nell’indagine “Belvedere”, su cui pendeva una pena di mesi 6 e giorni 3 di reclusione e 5000 euro di multa.

Alle 18 è stato, inoltre, inseguito per le vie del centro, dagli uomini del Reparto Prevenzione Crimine di Milano un cittadino Tunisino dell’1986, sorpreso, mentre, stava cedendo una dose ad un tossicodipendente in piazza Santa Maria Maggiore. L’uomo, che ha tentato di dileguarsi nelle vie del centro, è stato poi placcato dagli agenti in via Colico. Fermato è stato trovato in possesso di soldi e diverse dosi di sostanza stupefacente. Nella mattinata è stato processato per direttissima.

Sono stati, infine, denunciati tre tunisini per porto abusivo di oggetti atti ad offendere, un 31 enne, è stato, infatti, sorpreso in centro con un coltello a serramanico di 15 cm; il secondo, nato il 1995, per resistenza nei confronti di pubblico ufficiale e l’ultimo, 27 enne, per aver dichiarato falsamente le proprie generalità all’atto del controllo dei documenti.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136