QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Arrestato per rapina e spaccio dalla polizia di Trento. Poi il rimpatrio

giovedì, 16 gennaio 2014

Trento - Prosegue l’incisiva attività di contrasto all’immigrazione clandestina e di prevenzione dei reati contro il patrimonio.
Nella giornata odierna personale della Questura di Trento ha accompagnato alla frontiera aerea di Verona, per il rimpatrio a Tirana  il pericoloso rapinatore P.A., trentenne albanese, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, privo del permesso di soggiorno, appena scarcerato.polizia stradale

Già nel 2007 l’albanese era stato arrestato da poliziotti della Squadra Mobile assieme a 2 connazionali per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (cocaina e marijuana).

Scarcerato il 10 febbraio 2011, l’albanese era stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri di Trento assieme a due complici poco dopo aver rapinato la Cassa Rurale “Don L. Guetti” di S. Croce di Bleggio, in provincia di Trento. La rapina era stata consumata minacciando il cassiere con un grosso cacciavite ed aveva permesso agli autori di impossessarsi della somma di 22.545 euro.

In caso di illegittimo rientro in Italia, PA sarà nuovamente arrestato per l’espiazione della pena detentiva residua di anni 1 e mesi 9, sostituita con l’espulsione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136