QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Arco, furto di gioielli: denunciato arcense e intera refurtiva recuperata dai carabinieri

sabato, 14 ottobre 2017

Arco - La Stazione Carabinieri di Arco, dipendente dalla Compagnia di Riva del Garda, ha denunciato un giovane del luogo per furto aggravato di gioielli in abitazione rinvenendo l’intera refurtiva.

carabinieri arcoNello specifico un’anziana signora arcense ha sporto denuncia di furto presso la locale Stazione Carabinieri di tutti i suoi gioielli (2 anelli, 2 collane, 2 ciondoli ed un bracciale in oro 18K), custoditi in una stanza dell’abitazione, avvenuto il giorno precedente. Il sopralluogo dei militari ha fatto emergere che non vi erano segni di effrazione. Le immediate indagini sulle abitudini di vita della denunciante e delle persone che hanno accesso al condominio hanno permesso di accertare che quel giorno un uomo aveva effettuato dei lavori di giardinaggio nell’area verde dell’abitazione e la signora gli aveva offerto un buon caffè.

Così sono stati effettuati controlli sulle frequentazioni del probabile autore del furto acquisendo degli elementi che hanno permesso il rilascio di un decreto di perquisizione a carico dell’uomo. La perquisizione non ha avuto l’esito sperato ma i militari hanno trovato un appunto con un numero telefonico intestato ad un ComprOro della Provincia. Immediatamente i Carabinieri si sono precipitati presso quel punto vendita riscontrando erano stati versati tutti i gioielli della signora, procedendo quindi al sequestro dei monili per un controvalore di 4mila euro

Quindi l’arcense infedele G.N. di 38 anni, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rovereto per furto aggravato in abitazione, mentre per i gioielli si dovrà attendere l’ordine di restituzione del Magistrato Giorgio Valerio Davico. La signora avvisata del risultato investigativo si è rincuorata ed ha infinitamente ringraziato l’Arma dei Carabinieri per la restituzione dei ricordi affettivi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136