QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Appena rimesso in libertà per furto in negozio di ottica, ruba bicicletta: 40enne arrestato dai carabinieri

domenica, 3 settembre 2017

Verolanuova – I Carabinieri di Verolanuova hanno arrestato un italiano 40enne disoccupato residente a Brescia perché colto nella flagranza del reato di furto aggravato commesso a Verolanuova, poiché, con violenza sulle cose consistita nell’effrazione del cancello di ingresso di un ristorante del paese, si era impossessato di una bicicletta da donna.

carL’uomo, è stato infatti notato da un Carabiniere della stazione di Verolanuova, in quel frangente libero dal servizio, mentre in maniera circospetta usciva dal cortile di un ristorante, ubicato vicino alla stazione ferroviaria, alla guida di una bicicletta da donna. In particolare il militare lo ha riconosciuto come l’arrestato del giorno precedente per il furto al negozio di ottica di Quinzano d’Oglio (proprio lo stesso carabiniere lo aveva vigilato durante la sua permanenza notturna nella camera di sicurezza della caserma Carabinieri di Verolanuova).

Il militare si è messo subito in contatto con i colleghi della propria Stazione allo scopo di eseguire immediati accertamenti volti ad appurare l’avvenuto furto della bicicletta in danno del ristorante e appena avutane la conferma, si è qualificato dichiarandolo in arresto e lo ha consegnato, appena giunto alla stazione ferroviaria di Brescia (nel frattempo erano saliti sul treno) ai colleghi del reparto giunti lì rapidamente.

Dopo aver trascorso la seconda notte consecutiva nella camera di sicurezza della caserma Carabinieri di Verolanuova, l’uomo è stato condotto nuovamente davanti al Tribunale di Brescia per il prescritto giudizio per direttissima, e, dopo la convalida, gli è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliera ai Carabinieri di residenza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136