QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Anziano disabile segregato in casa nel Bresciano, arrestato dai carabinieri il genero

mercoledì, 13 maggio 2015

Brescia – Rinchiude in casa il suocero, arrestato dai carabinieri nel Bresciano. Un anziano disabile, colpito da morbo di Alzheimer, era tenuto segregato in una cantina dal cognato che ne aveva la custodia e l’amministrazione dei beni.

Lo hanno scoperto i carabinieri di Carpenedolo (Brescia) nel corso di alcuni controlli in casa. Dietro una porta chiusa a chiave dall’esterno i militari hanno trovato un anziano, in mutande e maglietta, che vagava in stato confusionale. Attorno a lui avanzi di cibo ed escrementi e musica ad alto volume per evitare che i vicini pcarabinieri bresciasentirne i lamenti. Attaccati al letto anche delle rudimentali cinghie.

Il cognato dell’anziano, un 50enne di Carpenedolo, è stato arrestato e ora si trova ai domiciliari. L’anziano è invece stato affidato ad una struttura protetta.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136