QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

La star è “Piuma” del gruppo di ricerca e catastrofi del Trentino. Ad Andalo ha ritrovato una turista dispersa nei boschi

lunedì, 30 giugno 2014

Andalo  - Un servizio all’avanguardia, quella della scuola provinciale cani da ricerca e catastrofi di Trento, riconosciuta anche oltre i con fini nazionali. Sabato i volontari e i tecnici del gruppo di ricerca hanno portato a termine una brillante operazione e grazie al fiuto di <Piuma>, il cane del gruppo trentino, è stata ritrovata la donna di 74 anni, residente a Cesena, che si era persa nei boschi. Alle ricerche hanno partecipato il gruppo cani da ricerca e catastrofi di Trento e il Servizio provinciale del Soccorso Trentino e unità dei vigili del fuoco, di concerto con la centrale operativa di Trentino emergenza. Sul posto 30 operatori tecnici delle stazioni di Molveno, San Lorenzo in Banale, Fai della Paganella, Rotaliana, Paganella-Avisio. Alle ricerche hanno partecipato oltre 30 vigili del fuoco volontari di Andalo, Fai della Paganella, Molveno, Zambana, Spomaggiore e Sporminore, 6 cani da ricerca della Scuola provinciale cani da ricerca, con 8 conduttori, personale della Corpo forestale, due Unità cinofile della Guardia di Finanza la Croce Bianca e la Croce Rossa, per un totale di circa 80 soccorritori.Cane 2 V l Rendena1

La turista di 74 anni di Cesena dispersa nei boschi di Andalo è stata  ritrovata in buono stato di salute, nel bosco, in una località poco distante dal rifugio-ristorante “Tana dell’ermellino” dal <Piuma> della scuola provinciale cani da ricerca. <Sono trent’anni – spiega Giuliano Dell’Agnolo (nella foto con Piuma)- che siamo chiamati a  innumerevoli  ricerche di persone disperse non solo in Italia ma anche dopo i terremoti in Turchia e in Algeria>. Il gruppo si trova diversi giorni la settimana per addestrare i cani, per essere pronti in ogni momento del giorno o della notte. <Sabato – conclude Giuliano dell’Agnolo – quando abbiamo ritrovato quella signora è stata per noi una grande vittoria. Ciò ci  ripaga di tutti i sacrifici fatti in tutti questi anni>.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136