QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Alto Adige: Kompatscher firma misure contro l’emergenza idrica

giovedì, 3 agosto 2017

Bolzano – A seguito dell’ondata di calore e dell’emergenza acqua nel bacino idrografico dell’Adige, il presidente Arno Kompatscher ha emesso misure di emergenza idrica.

Su raccomandazione della Commissione provinciale emergenza acqua coordinata dall’Agenzia provinciale per l’ambiente, ieri sera il presidente della Provincia Arno Kompatscher ha firmato un’ordinanza urgente relativa allo stato di emergenza idrica. L’obiettivo è quello di assicurare le riserve di acqua nel bacino idrografico dell’Adige, dopo che il grande caldo e la siccità hanno reso necessario lo sfruttamento delle concessioni di acqua per l’irrigazione in agricoltura mentre lo scarso apporto di neve dell’ultima stagione comporta deflussi molto ridotti di acqua nel fiume.

Rubinetti - acqua 0

“Per garantire l’approvvigionamento idropotabile la Provincia di Bolzano fornisce il suo contributo solidale nella gestione della situazione di crisi attraverso la collaborazione con le altre Amministrazioni del bacino idrografico dell’Adige”, sottolinea Kompatscher.

Le contromisure previste nell’ordinanza invitano decisamente tutti gli utilizzatori di acqua e in particolare il settore agricolo a un uso parsimonioso, efficace e sostenibile dell’acqua e a ridurre al minimo il suo consumo. In concreto l’irrigazione a pioggia è vietata durante le ore più calde, ossia dalle 10 alle 18. La misura vale per tutti gli impianti che non sono vincolati ad un esercizio di irrigazione a turno. Il provvedimento resta in vigore fino al 31 agosto 2017.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136