QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Allarme truffe: l’invito delle forze dell’ordine è non aprire a sconosciuti

martedì, 9 luglio 2013

Trento –  Cresce la paura delle truffe. Soprattutto tra gli anziani. Il caso del pensionato di Rovereto raggirato di 30 mila euro è la punta di iceberg  del fenomeno. Numerose sono comunque le chiamate ai centralini delle forze dell’ordine. Carabinieri, polizia e vigili del fuoco sono attenti su ogni episodio e nelle ultime settimane sono state avviate informative e in un paio di occasioni si sono trasformate in denuncia. Invece i vigili del fuoco hanno messo in guardia i trentini sulle truffe commesse da un fantomatico signor Conti.truffa

Secondo quanto raccolto dai pompieri di Arco di Trento nelle località trentine si aggira un signor Conti che dichiara di essere amico dei vigili del fuoco e chiede anche telefonicamente finanziamenti per la pubblicazione di un volume su attività  e storia dei vigili del fuoco.

Il comandante dei vigili del fuoco volontari di Arco di Trento ha smentito la richiesta di contributi. Identica posizione è da parte di aziende ospedaliere e sanitarie oltre che associazioni che lanciano un messaggio: “Non ci sono volontari o persone che in questo momento chiedono soldi per iniziative speciali”. L’invito è quindi di non aprire porte a sconosciuti e avvertire tempestivamente le forze dell’ordine.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136