QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

31 profughi arrivati la scorsa notte a Trento

mercoledì, 10 maggio 2017

Trento – 31 migranti sono arrivati la scorsa notte, verso le 2, all’hub di via al Desert a Trento. Anche il Trentino infatti è stato chiamato a fare la propria parte nell’accoglienza di alcuni fra i mille profughi recentemente tratti in salvo nel Mediterraneo e sbarcati ieri a Salerno. Gli operatori del progetto trentino coordinato dalla Provincia hanno fornito la scorsa notte ai migranti tutto il necessario sostegno presso l’hub di pronta accoglienza. I profughi da poco giunti in Trentino sono arrivati molto provati dopo un lungo viaggio in pullman iniziato a Salerno.

profughi 2Dopo il primo incontro con gli operatori, la consegna dei beni di prima necessità e alcuni primi controlli sanitari, i profughi hanno potuto coricarsi nelle casette dell’hub di pronta accoglienza. Già nella giornata di oggi troveranno sistemazione, come condiviso con il Comune di Trento, presso la residenza Adige in località Vela, ad eccezione della coppia che verrà accolta alla residenza Viote. Stamane, dopo i primi accertamenti della scorsa notte, i migranti sono stati sottoposti ad ulteriori verifiche sanitarie.

Entrando in dettaglio, il gruppo si compone di 9 mamme con 11 bambini, una coppia senza figli e altre 9 donne. I bambini sono molto piccoli: da pochi mesi ad un massimo di 6 anni, mentre la loro età media è di circa 2 anni. I Paesi d’origine dei migranti arrivati stanotte sono Costa d’Avorio, Guinea, Nigeria e Marocco.

Guardando al quadro generale delle presenze, ad oggi i migranti in accoglienza in Trentino sono 1571. Dal primo gennaio 2017 ad oggi sono arrivate in Trentino 410 persone. Nei primi quattro mesi del 2016 ne erano arrivate 152, mentre nei primi quattro mesi del 2017 i migranti arrivati sono 335. Sul fronte delle uscite, nel primo quadrimestre 2017 sono state 189 (142 per abbandono, 37 per fine progetto e 10 per revoca dell’accoglienza).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136