QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Val Rendena, lavori in corso e semafori. Il gruppo Agire attacca Butterini

mercoledì, 18 ottobre 2017

Giustino – Troppi semafori sulle strade della Val Rendena. Il gruppo “Agire” attacca il presidente Giorgio Butterini: “Giudicarie? Le Valli dei semafori!”. Se le Valli Giudicarie vengono sempre ricordate ed ammirate per i paesaggi maestosi e per la disponibilità dei residenti purtroppo non sono viste di buon occhio dagli automobilisti. Ecco il testo:

lavori strade 1

“A seguito di alcune segnalazioni, abbiamo deciso di percorrere il tratto di strada per arrivare a Trento partendo dall’Alta Rendena: oltre ai normali contrattempi, si contano ben quattro semafori provvisori per lavori in corso, uno a Giustino, due a Porte di Rendena (uno dei quali curiosamente spento per lasciare posto a dei semafori “viventi”) e uno poco prima dell’entrata di Comano Terme in direzione verso Trento (situato in un punto un po’ pericoloso dovuto alla scarsa visibilità); sempre secondo altre segnalazioni anche la zona del Chiese non se la passa proprio bene sulla viabilità, specialmente da Borgo Chiese fino a Storo.

Ovviamente capiamo l’entusiasmo di chi concepisce opere pubbliche e private, additandoci come quelli che “si lamentano sempre”; ma era proprio necessario fare tutta questa commistione di lavori (in corso)? Un piccolo disagio certamente, che si va aggiungere però alle ordinarie problematiche della viabilità; “traffico scorrevole” non è una locuzione per le Valli Giudicarie.

Sarebbe di gradimento se il nostro Presidente della Comunità (Giorgio Butterini) facesse un giro per le nostre Valli per insegnarci ad arrivare a Trento tramite una scorciatoia o con altri sistemi: tempo fa denunciammo la pessima viabilità di Ponte Arche all’unico consigliere provinciale giudicariese (Mario Tonina), nessuno si degnò di risponderci a parte i cittadini… speriamo che questa volta non si faccia orecchio da mercante”

Agire per il Trentino, coordinamento delle Valli Giudicarie


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136