Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Storo, criticità Ponte Caffaro: intervento del gruppo Agire

martedì, 12 dicembre 2017

Storo – Sulla questione Ponte Caffaro, la coordinatrice del gruppo Agire per le Valli Giudicarie, Grazia Castellini, va all’attacco: “Il sindaco di Storo stia sereno e ammetta le colpe del Trentino”.Grazia Castellini Agire

Dopo l’interrogazione del consigliere provinciale Claudio Cia sono tornate a far discutere le criticità del nuovo Ponte del Caffaro.  “Turinelli stia sereno – scrive grazia Castellini -: se è vero che il nuovo Ponte del Caffaro “non è di Storo” è anche vero che si tratta di un’opera pubblica gestita dalla Provincia autonoma di Trento e da quella di Brescia e che sia l’amministrazione comunale di Storo sia la Comunità di Valle delle Giudicarie erano presenti come istituzioni competenti nel progetto preliminare del Ponte”.

“Quindi – prosegue Castellini – non si può accettare questo scaricabarile su Bagolino e sulla Provincia di Brescia, si ammettano le falle di questo progetto e che anche le nostre istituzioni locali hanno delle colpe gravi visto che è stato costruito un ponte che a momenti finiva dentro una casa e nel quale gli autoarticolati non riescono a passare”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136