QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Spiazzo: nuovo sentiero su un’antica strada selciata

sabato, 20 agosto 2016

Spiazzo – “Il sentiero dei pensieri”.  A Spiazzo un nuovo sentiero che invita al camminare lento e alla riflessione tra arte, letteratura e paesaggio. L’iniziativa è dell’Amministrazione comunale che ha risistemato e valorizzato un’antica strada selciata.

In passato, le strade selciate, costruite nei secoli con perizia e fatica, partivano dai paesi per raggiungere, alle mezze quote della montagna, alpeggi e ca’ da mont. Oggi, per lo più cadute in disuso e abbandonate, da alcune attente amministrazioni come quella di Spiazzo vengono ripristinate e restituite alla fruibilità di residenti e turisti. Con l’aggiunta, per “Salagadart”, di un tocco di originalità in più.

Salagadart10

Lungo il percorso, infatti, la presenza di monumentali castagni e antichi muretti a secco costruiti per contenere gli animali in transumanza ha ispirato gli artisti Sisto Cazzolli e Nicola Cozzio nella realizzazione di alcune installazioni artistiche, realizzate in acciaio cor-ten, accompagnate dalle citazioni di grandi pensatori. La nuova salagada è così diventata un invito ad ascoltare la natura, a prestare attenzione al paesaggio naturale e umano che vive attorno a noi, a cogliere i messaggi dell’arte e della letteratura.

“Il Comune di Spiazzo – spiega l’assessora alla Cultura Silvia Bonzani – nella ricerca di valorizzazione territoriale e culturale che sta portando avanti, quest’anno si è impegnato nel recupero di due tratti dell’antica salagada che porta a Teggia. L’idea è quella di trasmettere ai visitatori un messaggio artistico e letterario riguardante il senso del camminare, attraverso la presenza di aforismi di grandi pensatori, l’osservazione del paesaggio e il profondo legame dell’uomo con la natura. Il visitatore, ripercorrendo le antiche pietre levigate nel corso dei secoli, può così soffermarsi a riflettere e contemplare l’ambiente e la maestria del lavoro dell’uomo”.

Il sentiero si integra con la “Via da Le Vide”, percorso scultoreo su legno che si dipana tra il centro storico e il vicino bosco, realizzata l’anno scorso nella frazione di Borzago.

Prosegue così la strategia attivata dal Comune di Spiazzo per ripristinare gli antichi sentieri di fondovalle, con l’intento di collegare anche i paesi limitrofi e offrire passeggiate tematiche, rilassanti ed accessibili a tutti nell’ottica di un recupero ragionato del territorio e delle sue tradizioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136