QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sci: la 3Tre di Madonna di Campiglio diventa tappa fissa di Coppa del Mondo. Conci: “Coronato un sogno”

venerdì, 5 giugno 2015

Madonna di Campiglio (Anto. Col.)- La gara di Copppa del Mondo tappa fissa sulla 3Tre per i prossimi quattro anni. E’ arrivata da Varna, in Bulgaria, la notizia più bella per Madonna di Campiglio, la Val Rendena e il Trentino. Una notizia del tutto inaspettata fino a solo qualche mese fa, e divenuta realtà oggi. Nell’ambito della Conferenza di calendario tenuta dalla FIS, la Federazione Internazionale dello Sci: lo slalom della 3Tre rientra stabilmente a far parte della Coppa del Mondo Maschile di Sci Alpino, già a partire dalla prossima stagione agonistica 2015/2016.

Dopo due edizioni di grande successo, nel 2012 e 2014, lo slalom in notturna di Madonna di Campiglio torna quindi a tutti gli effetti fra le grandi classiche del circuito di Coppa del Mondo. Già comunicate le date per i prossimi quattro inverni: i riflettori si accenderanno sul Canalone Miramonti martedì 22 Dicembre 2015, mercoledì 20 Dicembre 2016, mercoledì 19 Dicembre 2017 e martedì 18 Dicembre 2018.

Lo straordinario spettacolo tecnico e di pubblico offerto dalla 3Tre anche nell’u3Tre Madonna di Campiglioltima occasione, il 22 Dicembre scorso, quando la doppietta tedesca centrata da Felix Neureuther e Fritz Dopfer ha infiammato gli oltre 12.000 spettatori assiepati a bordo pista, ha definitivamente conquistato la fiducia della Federazione Internazionale e del Chief Race Director Markus Waldner.

LE REAZIONI

Direttamente da Varna arrivano le parole di Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre, che ha partecipato al meeting insieme ai Segretari Generali Matteo Bonapace e Loredana Bonazza. “E’ un giorno bellissimo, il coronamento di un sogno. Riportare Campiglio nel novero delle località più prestigiose del mondo sembrava una chimera irrealizzabile solo qualche anno fa. Siamo elettrizzati”.

“La lista delle persone da ringraziare è infinita, – prosegue Conci – a partire dalla Provincia e soprattutto gli assessori Mellarini e Dallapiccola, ma anche i Presidenti Dellai e Rossi, i Comuni di Pinzolo e Ragoli, la società Funivie Campiglio. Un grazie particolare va a tutti i volontari , i componenti del comitato, le associazioni della valle, il pubblico di tifosi che ci sono stati vicini ed hanno voluto partecipare alle due edizioni di Coppa del Mondo, 2012 e 2014; la Fisi e il presidente Roda, il comitato trentino e il presidente Dalpez, la FIS e Markus Waldner.”

E’ chiara la soddisfazione della Provincia Autonoma di Trento nelle parole dell’Assessore allo Sport Tiziano Mellarini: “La 3Tre torna nella posizione che le compete, e questa rappresenta una grande soddisfazione per Campiglio e per tutto il Trentino, che torna a poter contare ogni anno su uno straordinario appuntamento sportivo di risonanza internazionale. Lo abbiamo visto nel 2012 e nel 2014: la 3Tre è un evento che muove una passione incredibile. È una gara unica per la sua storia e per il suo fascino, un orgoglio per il nostro territorio che, grazie al Canalone Miramonti arriverà ancora una volta sui teleschermi di tutto il mondo. Quello di oggi è un risultato di grande prestigio, frutto di un importante lavoro di tessitura e di pubbliche relazioni che ho personalmente seguito e portato avanti grazie agli ottimi rapporti costruiti con il presidente Fisi Flavio Roda, con il presidente Fis Gianfranco Kasper e con il responsabile delle gare di Coppa del Mondo Markus Waldner che ringrazio davvero per la grande collaborazione”.

Anche l’Assessore al Turismo Michele Dallapiccola esprime grande compiacimento: “La tradizione di questo evento è un patrimonio inestimabile, ed i dati dell’ultima edizione relativi all’enorme visibilità mediatica in tutto il mondo ne confermano tutto il potenziale come strumento di promozione turistica. Considerando le ottime risultanze dell’ultima stagione invernale nella nostra provincia, poter contare nuovamente sullo slalom di Campiglio con cadenza annuale è una prospettiva che ci induce davvero all’ottimismo”.

“La 3Tre è parte integrante della storia e della cultura sportiva del nostro territorio – spiega Michele Cereghini, nuovo Sindaco di Pinzolo insediato da poche settimane – e l’intera comunità ha un legame davvero speciale con questa gara. Oggi si apre una nuova storica fase per la 3Tre e sto già contando con una certa ansia i giorni che mi separano da questo grande evento che porterà ancora una volta Madonna di Campiglio al centro dell’attenzione mondiale. Assicuro fin da ora che il Comune di Pinzolo predisporrà quanto di sua competenza con la consueta passione ed entusiasmo”.

Un sentimento pienamente condiviso dal suo collega Sindaco di Ragoli, Matteo Leonardi che aggiunge: “La 3Tre non è solo un evento mediatico ma è un’opportunità strategica per sviluppare relazioni sia all’esterno che all’interno del territorio; anche per questo abbiamo fatto la nostra parte nel sostenere le azioni condivise per il ritorno fisso in calendario.”

Anche APT Madonna di Campiglio – Pinzolo – Val Rendena e Funivie Campiglio hanno seguito e contribuito da vicino al percorso che ha riportato la 3Tre in Coppa del Mondo, e quindi comprensibile è la grande soddisfazione espressa dal Presidente di APT Marco Masè e dal Direttore di Funivie Campiglio Francesco Bosco: “Dopo il grande successo dello scorso inverno, non soltanto della 3Tre ma di tutta la stagione sciistica, la speranza che il ritorno in pianta stabile in Coppa del Mondo potesse essere vicino era ovviamente presente, ma rivedere a Madonna di Campiglio il nostro slalom notturno già nel 2015 è davvero fantastico. APT e Funivie hanno riposto grande impegno al fianco del Comitato 3Tre in questi anni, e hanno visto da vicino la crescita di questo evento e del gruppo di lavoro formatosi dopo il 2005: lo slalom del Canalone Miramonti sarà uno straordinario richiamo per il pubblico degli sportivi e degli appassionati anno dopo anno, con un ritorno di immagine ed economico di grande importanza per la località e tutta la Val Rendena”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136