Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Sant’Antonio Mavignola, grande partecipazione alla festa patronale

giovedì, 18 gennaio 2018

Sant’Antonio Mavignola – Una grande festa patronale ha richiamato l’intera frazione di Pinzolo nella giornata di ieri per celebrare Sant’Antonio abate. Nonostante le temperature rigide la popolazione, le istituzioni e le associazioni hanno animato la giornata, secondo l’antica tradizione.

Sant'Antonio mavignola 10

La festa di Sant’Antonio abate, organizzata dalla Pro loco G.S. Mavignola, è un appuntamento imperdibile per gli abitanti della Val Rendena, un rito con radici lontane. Gli eventi sono stati articolati sull’intera giornata: alle 9 apertura del vaso delle fortuna, alle 10 Santa Messa, benedizione degli animali, e apertura della mostra di Rita Binelli su “Lassù dei monti”, presso l’info point Parco Naturale Adamello Brenta.

Nel pomeriggio, alla presenza del sindaco Michele Cereghini, degli amministratori locali, delle forze dell’ordine, in particolare carabinieri e forestali, delle associazioni e degli abitanti della frazione, si è svolta la processione con la statua del Santo portata a spalle dagli alpini sulle note della banda comunale di Pinzolo e la benedizione degli animali.

Sant'Antonio Mavignola 01

I due momenti sono stati i più sentiti, oltre alla fiaccolata e allo spettacolo “Magie di fuoco” che si sono svolte in serata. Infine durante la serata, presso i ristoranti Alla Posta, Hotel Tosa e Meublè Fratè sono state degustate specialità gastronomiche locali e la trippa di Sant’Antonio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136