QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ritiro Roma a Pinzolo: presentato il neo acquisto Gonalons. Monchi sul mercato: “Basta cessioni”

sabato, 8 luglio 2017

Pinzolo – L’As Roma ha scelto Pinzolo, in Val Rendena, dove è in ritiro pre campionato fino a venerdì 14 luglio, per presentare alla stampa il nuovo giocatore Maxime Gonalons. Primo incontro con i giornalisti e subito in vetrina l’acquisto più importante concluso finora dal nuovo direttore sportivo Monchi, quasi a voler lanciare un messaggio forte ai tifosi che hanno alzato il naso per le cessioni di Salah, Paredes, Szczesny e se vogliamo pure il ritiro di Totti (foto As Roma).

gonalons monchi“Siamo soddisfatti e contenti di essere qui oggi per presentare Maxime Gonalons – ha esordito Monchi -. E’ un giocatore importantissimo nel calcio europeo, è sempre stato un mio obiettivo averlo, fortunatamente quest’anno ci sono state le circostanze per prenderlo. Siamo molto felici e grati per l’interesse mostrato da Maxime nell’accettare la nostra proposta”.

Il Ds ha poi risposto alle domande sul mercato: “Nainggolan resta alla Roma – ha ribadito -. Credo che il periodo di partenza di giocatori importanti sia terminata nel nostro Club. Ora è il momento di costruire una squadra che sarà completata con le opzioni di mercato che avremo a disposizione. Defrel? C’è ancora una distanza forte fra la nostra offerta e le richieste del Sassuolo. Ribadisco, noi non vogliamo pagare i giocatori al disopra del valore di mercato che riteniamo congruo”.

Il futuro di Totti? “Francesco si sta riposando – ha concluso Monchi –  e credo sia normale e logico che in un momento cruciale e importante della sua vita si prenda il tempo necessario per pensare. Lo stiamo aspettando con le braccia aperte, possiamo aspettarlo per sempre. Lui sarà sempre importante per la Roma. È una decisione però che spetta a lui e che prenderà al momento che riterrà più opportuno. Questa è casa sua, non deve nemmeno bussare: ha già le chiavi. Dopo una lunga e faticosa carriera si sta riposando e a noi non resta che aspettare ed evidentemente ci auguriamo che rientri”.

I riflettori sono poi passati su Maxime Gonalons, che ha spiegato i motivi per i quali ha scelto la Roma: “È un grande club ed i fatti si sono svolte molto rapidamente. Non appena ho visto che a Lione la situazione si faceva difficile non ho esitato a scegliere questo grande club, sono contento di essere un giocatore della Roma e farò del mio meglio per questo club”.

Il ruolo in campo? “Al mio fianco ho un grandissimo calciatore come De Rossi, che ammiro da tempo: per me è sempre stato un esempio. Ho voluto emulare il suo tipo di carriera, non sono riuscito a restare alla stessa squadra per tutto il tempo. Non mi resta che imparare da uno come lui, soprattutto considerando che il mio ruolo preferito è proprio davanti alla difesa”.

Due gli allenamenti che hanno affrontato i giocatori della Roma allo stadio Pineta, e sarà così anche fino all’ultimo giorno del ritiro venerdì 14 luglio, senza la mezza giornata canonica di riposo. Sono queste le indicazioni dell’allenatore Eusebio Di Francesco, un tecnico che assieme alla società sta rivoluzionando la squadra e che gode della stima di tanti tifosi e la testimonianza si è avuta dal tifo sugli spalti del campo di Pinzolo, che ha fatto registrare nell’arco della gioranta 4961 ingressi.

Dopo l’allenamento e la cena calciatori e staff tecnico hanno animato piazza San Giacomo di Pinzolo per la presentazione ufficiale della squadra ai tifosi, appuntamento “mondano” che ha riempito il centro della Val Rendena.

PER LA ROMA, LA CRYOTERAPIA NATURALE DALLE DOLOMITI DI BRENTA

Già nella prima giornata di allenamento integrale i giocatori dell’As Roma hanno potuto apprezzare le qualità rigeneranti di Madonna di Campiglio, Pinzolo, Val Rendena. Mentre il resto della penisola italiana è invasa dal caldo e dall’afa africana, agli 800 metri di altitudine di Pinzolo gli atleti e i tifosi gradiscono la piacevole temperatura e l’aria pura che scende dalle Dolomiti di Brenta. Ma non solo. Grazie alle acque gelide e tonificanti del fiume Sarca i giocatori Perotti, Alisson, Florenzi, Gonalons e compagni hanno potuto praticare alcune sedute di cryoterapia naturale, immergendosi in vasche di acqua del fiume che si forma proprio a Pinzolo dai torrenti che scendono da Madonna di Campiglio e dal ghiacciaio Adamello-Presanella. Acqua ghiacciata che non tocca le temperature dei meno 190 gradi delle terapie del gelo, ma che consente un veloce recupero muscolare dopo le due sedute di allenamento giornaliere. Un importante valore aggiunto dunque quello che offre la Val Rendena ai calciatori e ai tifosi della Roma.

Attorno al campo d’allenamento i tifosi in questi giorni possono godere anche del refrigerio del parco Pineta, oppure salire in quota con gli impianti di risalita che partono dal paese per poi affrontare passeggiate, trekking, facili escursioni in mtb o e-bike con pedalata assistita. Per i più adrenalinici il Brenta Bike Park del Doss del Sabion offre da quest’estate 3 nuove piste, in totale 4 a disposizione di chi cerca emozioni più forti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136