QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Porte di Rendena convenzionato con il difensore civico provinciale

martedì, 7 novembre 2017

Porte di Rendena – Il Comune di Porte di Rendena, 1850 abitanti e cinque frazioni, è il centosettantottesimo Comune trentino convenzionato con il Difensore civico provinciale.

sdr

Il sindaco Enrico Pellegrini (a destra con al centro il presidente Dorigatti) – alla guida del municipio fin dalla fusione, l’anno scorso, dei Comuni di Villa Rendena, Darè e Vigo Rendena – ha sottoscritto a palazzo Trentino il documento che consentirà appunto al Difensore, Daniela Longo, di operare anche nel territorio di questa municipalità, fornendo assistenza gratuita ai cittadini.

La convenzione è stata firmata dal presidente Bruno Dorigatti, in quanto la difesa civica è un’attività incardinata presso il Consiglio provinciale.
Pellegrini ha detto di accogliere molto volentieri questa nuova opportunità, utile ai cittadini anche per poter verificare e confermare la bontà dell’operato amministrativo degli uffici comunali.

Va detto che i Comuni di Darè e Vigo erano già convenzionati, solamente Villa era invece tuttora scoperta.
A livello provinciale, mancano ancora all’appello 34 Comuni e solamente 3 delle 12 Comunità di valle; Cembra, Paganella e Giudicarie.

Il presidente Dorigatti ha ribadito l’auspicio che la copertura del territorio sia completa: “Non riesco a capire – ha aggiunto – quali ragioni possano avere le rimanenti amministrazioni locali per ritardare l’avvio di un servizio che viene dato gratuitamente. E che per riconoscimento unanime porta un valore aggiunto alla democrazia e alla qualità dell’amministrazione pubblica”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136