QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Omicidio Bellucci, il processo in Appello aggiornato al 22 giugno. Per Ciccolini chiesta la conferma dei 30 anni di carcere

lunedì, 15 giugno 2015

Trento – Confermare i 30 anni di carcere coi quali Vittorio Ciccolini è stato condannato in Primo Grado. Questa la richiesta del sostituto Procuratore generale Giuseppe Maria Fontana, che ha parlato per tre ore e mezza nell’aula della Corte d’Assise d’Appello di Trento nel corso del processo d’appello dell’ex compagno di Lucia Bellucci, ritenuto responsabile dell’omicidio di Pinzolo dell’ex fidanzata.BellucciCiccolini

La donna è stata uccisa a coltellate il 9 agosto del 2013. La richiesta dunque è la conferma della pena. Il noto avvocato veronese che in primo grado era stato condannato a 30 anni di reclusione. Le parti civili e alla difesa hanno chiesto una riapertura del dibattimento e una nuova perizia psichiatrica per l’imputato. Il processo è stato aggiornato al 22 giugno.

Qui una lettera di scuse dell’avvocato alla famiglia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136