QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Mense scolastiche in Giudicarie: al debutto il nuovo sistema con i buoni pasto elettronici

giovedì, 10 settembre 2015

Madonna di Campiglio – Riprendono oggi le lezioni scolastiche per gli oltre 4.000 studenti iscritti agli Istituti scolastici giudicariesi. Gli alunni e gli studenti, frequentanti le lezioni pomeridiane, potranno accedere al servizio mensa istituito dalla Comunità.mensa

Servizio delicato ed importante, per il supporto fornito alle famiglie nella alimentazione equilibrata dei figli ed anche per i numeri di rilievo che caratterizzano le Giudicarie: oltre 310.000 pasti all’anno serviti nelle 24 mense gestite dalla Comunità per dare risposta ad oltre 2.600 famiglie.  Un servizio improntato alla qualità e alla salubrità del menù proposto che predilige l’utilizzo di prodotti biologici e del territorio trentino.

Il servizio mensa istituito dalla Comunità garantisce ai ragazzi giudicariesi un’alimentazione sana e rispettosa delle loro esigenze, rispondendo così alle legittime esigenze delle famiglie. Pur persistendo il calo progressivo di risorse è stato stabilito di mantenere ancora ad un massimo di 4,00 Euro il costo pasto a carico dell’utenza, ridotto in base al calcolo dell’Icef, venendo così incontro alle famiglie in questo momento di perdurante difficile congiuntura economica.

Un servizio che si basa sulla qualità degli alimenti e sull’utilizzo consistente di prodotti biologici (60%, quali olio extravergine di oliva, pasta, riso, frutta, polpa di pomodoro, ortaggi, latte, formaggi), privilegiando le produzioni locali a chilometri zero e quelle a denominazione controllata e protetta. I menù, scelti in collaborazione con il servizio di dietetica e sicurezza alimentare della cooperativa Risto 3, sono strutturati su una rotazione stagionale per garantire un’alimentazione varia ed equilibrata e forniscono indicazioni importanti per un corretto approccio dei ragazzi con l’alimentazione. Un’attenzione sempre maggiore viene riservata a chi soffre di allergie e intolleranze alimentari che può contare sulla preparazione di un pasto equilibrato in base alle specifiche esigenze. Nella foto sopra la mensa, sotto l’Istituto Comprensivo di Tione.istituto comprensivo tione

La preparazione e la cottura dei singoli alimenti seguono indicazioni di massima salubrità, evitando soffritti, margarine e grassi. Inoltre nel confezionamento e nella preparazione dei pasti non possono assolutamente essere utilizzati prodotti precotti, preconfezionati, congelati o surgelati, fatta eccezione, in pochi casi, per le verdure ed il pesce di mare, così come pure è vietato l’utilizzo di prodotti geneticamente modificati.

L’Assessore all’Istruzione della Comunità, Michela Simoni, sottolinea la novità che da quest’anno scolastico interessa tutti gli utenti del servizio mensa in Giudicarie: i buoni pasto elettronici e la conseguente soppressione dei buoni cartacei. Come ogni passaggio, tale cambiamento necessiterà di uno sforzo di adattamento da parte delle famiglie, ma grazie all’informatizzazione si potrà accedere al servizio in modo più semplice, direttamente da casa con il computer, oppure presso gli sportelli bancomat aperti 24 ore su 24.

Per l’attivazione di tale sistema, a tutte le famiglie è stato inviato un codice mediante il quale è possibile effettuare la ricarica del credito da cui, ad ogni accesso al servizio, verrà detratto il costo pasto corrispondente. Inoltre, sul sito web della Comunità – www.comunitadellegiudicarie.it – si potrà accedere allo sportello “Mensa online” che, unitamente ad altre informazioni, permetterà, in qualsiasi momenti, di verificare i propri dati, le ricariche effettuate, i pasti consumati ed il credito residuo, permettendo anche di interagire con la Comunità delle Giudicarie in modo veloce ed efficiente. Per qualsiasi informazione l’Ufficio Istruzione della Comunità è a disposizione degli utenti: tel. 0465/339509-12, e-mail istruzione@comunitadellegiudicarie.it


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136