QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Madonna di Campiglio, Val di Fassa e San Martino di Castrozza: il Trentino si avvicina al Brasile

martedì, 8 marzo 2016

Madonna di Campiglio – Il territorio della farfalla promuove iniziative rivolte ai turisti sudamericani che cercano una vacanza sulla neve diversa da Aspen e Vail negli Stati Uniti e dalle Ande cilene. Rappresentanti di un tour operator e di tre agenzie di viaggio hanno trascorso una settimana tra sci, ciaspole, wellness e relax. Tra Italian style e natura.sciatori tour operator montagne trentino

Si è concluso l’educational, organizzato tra Madonna di Campiglio, Val di Fassa e San Martino di Castrozza, per un tour operator brasiliano e tre agenzie di viaggio della zona di San Paolo, programmato per presentare e far provare il prodotto neve trentino a chi poi lo venderà oltreoceano. Sci, ciaspole, wellness e relax invernale sono stati alcuni dei temi approfonditi nel corso della settimana di attività, in un programma modellato anche sulle proposte e le aspettative dei visitatori, basate sulla tipologia dei loro clienti e del prodotto che hanno intenzione di proporre.

Le ospiti, tutte al femminile, erano quattro referenti di realtà che vendono pacchetti legati agli sport invernali e allo sci in particolare: a loro è stata mostrata la bellezza delle Dolomiti innevate, per convicerle – esperienze alla mano – a offrire ai propri clienti un’alternativa alla classica vacanza tra Vail e Aspen in Colorado e le Ande cilene o, in campo europeo, alle destinazioni francesi. Partendo da un canovaccio comune incentrato su un ambiente affascinante che può essere vissuto tra sci, ciaspole, motoslitte e rifugi, per i tre ambiti sono state adottate tre declinazioni diverse: a Campiglio si è puntato sullo charme e sul lusso dell’Italian style, in Val di Fassa sugli aspetti più “festaioli” dell’après ski molto cari ai brasiliani e a San Martino sulla natura incontaminata, con la sua esplorazione resa ancora più magica dalla fresca e abbondante nevicata.

Grazie a questa operazione, il Trentino si è avvicinato a una nicchia corposa e con elevato potere di spesa di turisti sudamericani – sono 300mila i brasiliani dediti alle settimane bianche – che si punta ora a “coltivare”. L’iniziativa, che fa seguito alla “spedizione” a San Paolo con relativa presa di contatti avvenuta a novembre, è stata organizzata da Trentino Marketing in collaborazione con le Apt di Madonna Campiglio Pinzolo Val Rendena, della Val di Fassa e di San Martino di Castrozza, Primiero e Passo Rolle, partner nello scouting del mercato brasiliano.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136