QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Madonna di Campiglio: solidarietà dell’assessore Mellarini al personale coinvolti nell’incidente. Ispettori ANSV al lavoro

lunedì, 6 marzo 2017

Madonna di Campiglio –  Dopo l’incidente di ieri a Madonna di Campiglio proseguono le indagini per ricostruire quanto accaduto. Oggi sono arrivati a Trento gli ispettori inviati dall’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) che, come di prassi, ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto. L’attività di verifica è già iniziata. Trento

L’assessore alla Protezione civile della Provincia di Trento, Tiziano Mellarini, si è recato nella sede nucleo elicotteri ed ha espresso solidarietà al personale coinvolto e garanzie per il prosieguo del servizio. Vicinanza a tutto il personale rimasto coinvolto ieri nell’incidente dell’elicottero dell’Elisoccorso, e garanzie sul regolare prosieguo del servizio, a tutela di tutti coloro che ne avessero bisogno.

“La nostra Protezione civile – ha detto l’assessore Mellarini – ha una lunga tradizione alle spalle, fatta di professionalità, di rigore, di meticolosa attenzione alla sicurezza, di formazione continua, doti che sempre si sono accompagnate alla generosità e al coraggio dimostrato, nei contesti più diversi, anche più difficili.

Madonna di Campiglio 1

Vorrei dire un grazie sincero e profondo a tutto il personale coinvolto ieri nell’incidente sul monte Nambino, da parte dell’intero Trentino, ed esprimere una grande vicinanza. Per fortuna, pur nella gravità di quanto accaduto, non si sono verificate conseguenze estreme per il personale. Detto questo voglio assicurare che continueremo a garantire il servizio di elisoccorso e di elitrasporto, provvedendo se necessario al noleggio di un apparecchio o ad un’ altra soluzione utile a supplire all’assenza dell’altro elicottero, che tornerà ad essere comunque operativo entro una decina di giorni”.

Madonna di Campiglio 2

“La situazione ieri era molto complessa sotto l’aspetto meteorologico – ha sottolineato a sua volta Bruno Avi, comandante del Nucleo elicotteri provinciale – ed eravamo ad una quota molto elevata. Bisogna dire che un incidente può sempre capitare. Stiamo recuperando la scatola nera e vedremo nei prossimi giorni di fare chiarezza sulla dinamica dell’evento. Il comportamento del personale a bordo è stato però ineccepibile. Il pilota ha dato ordini ben precisi al tecnico di bordo affinché spegnesse i motori e tagliasse il carburante, e in seguito tutti si sono immediatamente attivati per recuperare il tecnico che era rimasto sotto l’elicottero. Possiamo dire che è andata bene”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136