QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Madonna di Campiglio: scorribande notturne di motoslitte sulle piste, tre denunciati

lunedì, 1 febbraio 2016

Madonna di Campiglio – Scorribande notturne con motoslitte sulle piste, tre denunciati. La stazione carabinieri di Madonna di Campiglio (Trento), dipendente dalla compagnia carabinieri di Riva del Garda, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo della sicurezza sulle piste da sci ha effettuato delle ispezioni nel comprensorio del paese denunciando tre persone.

Polizia Campiglio1

La scorsa serata i carabinieri di Campiglio, a seguito di numerosi inviti da parte dell’Amministrazione comunale e della Direzione delle Funivie a tutti gli utenti e operatori circa il divieto di utilizzo delle motoslitte in orario notturno sulle piste nell’ambito del comprensorio e avendo verificato il mancato rispetto delle ordinanze emesse dai sindaci di Ragoli e Pinzolo, hanno effettuato una serie di controlli che hanno visto la denuncia penale in stato di libertà di tre persone, il gestore di un rifugio e due dipendenti, perché trovati lungo la pista Boch che con le motoslitte ed i carrelli per trasporto passeggeri stavano portando diversi turisti nel loro chalet per una cena, 50 in tutto i commensali bloccati.

Proprio il giorno prima un altro dipendente dello stesso rifugio si era ribaltato con una motoslitta, fortunatamente senza passeggeri a bordo, riportando fratture alle costole e 30 giorni di prognosi.

IL PRECEDENTE

Le ordinanze applicate derivano dalla tragedia del Cermis della notte del 4 gennaio 2013, quando sulla pista “Olimpia 2” si ribaltò una motoslitta con carrello, finendo in un dirupo e causando la morte di 6 persone.

L’attività fa parte dei servizi di vigilanza e soccorso che i Carabinieri mettono in atto tutti i giorni sia per la prevenzione degli infortuni che la repressione dei reati commessi nell’ambito dei comprensori sciistici.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136