QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Madonna di Campiglio: mancano volontari e risorse, salta il Carnevale Asburgico dopo 31 edizioni

lunedì, 9 febbraio 2015

Madonna di Campiglio – Il Carnevale Campiglio Asburgico salta l’edizione 2015. Lo fa con un comunicato ufficiale. Lo scorso anno l’Associazione Campiglio Asburgica ha tagliato il traguardo delle 31 edizioni che hanno impegnato moltissimi volontari e affascinato migliaia di turisti.

Una tradizione di Madonna di Campiglio, tra le più seguite. Gli organizzatori, con grande rammarico hanno confermato che quest’anno non sono in grado di organizzare le manifestaziCarnevale Madonna di Campigliooni che abitualmente accompagnano la località nel mese di febbraio, in occasione del Carnevale.

“Per non lasciare nulla di intentato – sostengono gli organizzatori – abbiamo deciso, all’ultimo momento, di organizzare un solo piccolo evento, sperando di far capire alla località che stiamo perdendo una grande opportunità di promozione ed intrattenimento”.(nella foto l’edizione 2014)

Fino al 2009 l’Associazione Campiglio Asburgicia riusciva ad organizzare fino a 14 eventi distribuiti nei dieci giorni del carnevale classico e del carnevale ambrosiano, poi sono stati diminuiti sia il numero di eventi sia il numero di giornate dedicate alla Campiglio Asburgica.

Negli ultimi anni le sfilate hanno visto fino a 130 figuranti con costumi d’epoca. La forte riduzione del numero di volontari (sia per l’organizzazione che per il ruolo di figuranti), e la progressiva sostanziale diminuzione del sostegno economico ed operativo da parte dei Comuni, costringe l’Associazione Campiglio Asburgica a sospendere il percorso virtuoso che ha visto gli eventi legati al Carnevale qualificarsi nel tempo e diventare vero elemento di attrattiva per i turisti. Per motivi analoghi, anche altre manifestazioni sino ad oggi organizzate da volontari sono a rischio e altre sono già sparite dal calendario eventi 2015.

L’Associazione ritiene importante riprendere il percorso già dalla prossima estate e conferma disponibilità ed impegno a confrontarsi con il territorio, purché vi siano nuovi volontari disponibili a mettersi in gioco ed al tempo stesso i Comuni in primis tornino a sostenere la manifestazione con il necessario contributo economico ed altresì operativo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136