QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Vigili del fuoco di Madonna di Campiglio, il bilancio: 123 interventi e 30 selettive. Bisti Luconi: “Grazie a tutti”

martedì, 22 aprile 2014

Madonna di Campiglio – I vigili del fuoco di Campiglio hanno tracciato il bilancio della stagione invernale. Gran lavoro, come ricorda Franco Bisti Luconi, in un’annata che è  sicuramente indimenticabile per tanti motivi.Vigili del fuoco Campiglio

Il primo è la neve caduta, tanta, più di dieci metri, ma questo per noi ha avuto grandi ripercussioni. Franco Bisti Luconi “In 33 anni da pompiere non ho mai visto un inverno cosi intenso di lavoro per noi  volontari dei vigili del fuoco”.  I numeri parlano da soli, e nel tracciare il bilancio inizia dal dal 23 dicembre 2013, perché da quella data sono stati effettuati 123 interventi, di cui 30 chiamate selettive.

“Non ci siamo fatti mancare niente dall’incendio garage, incendio copertura al soccorso persona – dice il responsabile dei Vigili del fuoco di Campiglio – . Senza dimenticare i supporti elicottero e il lavoro in piazzola, particolarmente impegnativo. Inverno duro per noi, ma ricco di una grandi soddisfazioni, su tutte quella di aver evitato il blocco stradale della località, avrebbe meritato più enfasi da parte dei media visto che è stata una prova di efficienza unica, alla quale il nostro sistema ha dato un esempio di quanto siano preziose alcune risorse”. Mentre  - prosegue nel tracciare il bilancio Franco Bisti Luconi – “qualcuno non ha potuto fronteggiare nevicate e piante cadute pagandone in termini di immagine e di sicurezza. Venialmente parlando in termini di migliaia di euro molti anzi moltissimi, molto di più di quello che costiamo alla comunità. Ma ringrazio tutti coloro che ci hanno aiutato in quei frangenti in primis i corpi della Rendena che sono intervenuti”.

Secondo Franco Bisti Luconi “il grosso del lavoro lo abbiamo svolto in autonomia con grandissima disponibilità e con tempi di intervento sempre limitatisssimi a qualsiasi ora del giorno. Credo che vada a tutti noi la soddisfazione di aver fatto fino in fondo il nostro dovere anche senza la riconoscenza che qualcuno dimentica continuamente. Siamo una bella realtà siamo un bel gruppo, perdonate la scarsa modestia ma ogni tanto l’autostima merita qualche sostegno”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136