QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Madonna di Campiglio, grande entusiasmo per il primo weekend sugli sci

domenica, 19 novembre 2017

Madonna di Campiglio – Grande soddisfazione, a Madonna di Campiglio, per il primo weekend di apertura della stagione sciistica 2017/’18 che, sabato e domenica, ha portato sulle piste del Grostè quasi 3.500 entusiasti sciatori: 1.435 primi ingressi e 14.867 passaggi ieri, 2.055 primi ingressi e 21.890 passaggi oggi (per un totale di 3.490 primi ingressi e 36.757 passaggi), come hanno comunicato Funivie Madonna di Campiglio.

campiglio dolomiti brentaGrazie alla neve caduta nei giorni scorsi, un bianco e suggestivo paesaggio ha salutato l’inaugurazione stagione mentre il lavoro degli snowmakers di Funivie, favorito dalle basse temperature delle ultime notti, ha permesso di produrre neve garantendo un’ottima sciabilità su oltre 10 km di piste. Da domani stop e riapertura, per il secondo fine settimana, il 25 e 26 novembre. L’apertura continuativa sarà invece da sabato 2 dicembre. In settimana è prevista la preparazione di nuovi tracciati e probabilmente dal prossimo weekend sarà aperta anche l’area Spinale collegata a quella del Grostè.

Il “bianco candore” è la nota dominante di questo avvio di stagione sciistica a Madonna di Campiglio che anche quest’anno è stata tra le primissime stazioni sciistiche di tutta Italia ad aprire. I 60 centimetri di neve caduti nelle ultime settimane, con il rinforzo della neve programmata, hanno permesso di innevare al meglio le piste da sci.

Sabato e domenica sono arrivati a Madonna di Campiglio oltre 3.000 sciatori da tutto il centro-nord d’Italia per un primo assaggio di inverno; molto positivi i giudizi e i commenti rilasciati dagli sciatori e anche dagli snowboarder che hanno potuto contare sull’apertura della parte alta dell’Ursus Snow Park con l’allestimento delle prime strutture per i salti.

Siamo oggi a oltre 10 km di piste accessibili e l’auspicio è di arrivare presto all’apertura delle altre e, con Pinzolo e Folgarida-Marilleva che apriranno i battenti ai primi di dicembre, completare l’offerta da 150 km di piste della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena.

“L’inizio della stagione – ha commentato Adriano Alimonta, presidente di Apt Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena – è stato molto positivo. La località è pronta per soddisfare le esigenze degli sciatori, ma anche di coloro che cercano proposte outdoor oltre lo sci”. “Siamo soddisfatti – ha aggiunto Francesco Bosco, direttore generale di Funivie Madonna di Campiglio – l’avvio di stagione è stato ottimo e la sciabilità delle piste, garantita da neve naturale più neve programmata, è stata molto buona”.

Sabato e domenica gli sciatori hanno potuto utilizzare i due tronchi delle telecabine Grostè, la seggiovia 6 posti Grostè Express e le seggiovie quadriposto Rododendro e Boch; si è sciato sulle piste Graffer, Lame e Boch oltre alla Spinale Diretta e alla Fortini che hanno permesso il rientro a valle sci ai piedi.

Sul versante ovest è stata invece battuta e fresata per gli scialpinisti la pista Pradalago Facile (3.740 metri di lunghezza e 500 metri di dislivello), a completa disposizione degli appassionati di questa disciplina outdoor per alcune settimane.

Nella prima parte della stagione lo skipass giornaliero sarà promozionale: 30 euro per gli adulti, 25 euro per i ragazzi (junior) e 15 euro per i bambini fino a 8 anni.

Inizio di stagione all’insegna dell’entusiasmo, dunque, per Madonna di Campiglio che ha debuttato sul palcoscenico dell’inverno 2017/’18 con al collo la “medaglia” di destinazione preferita dagli italiani. Nella classifica generale stilata dal dossier di Skipass Panorama Turismo (JFC – Modena Fiere), a conclusione di una serie di rilevazioni dirette e indirette, la località turistica è risultata in vetta alla graduatoria delle destinazioni montane d’Italia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136