QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Madonna di Campiglio: estate sottotono, quasi -10% di arrivi. Bene gli stranieri e la DoloMeetCard

venerdì, 24 ottobre 2014

Madonna di Campiglio – L’estate a Madonna di Campiglio, Pinzolo e in Val Rendena si è conclusa con una leggera riduzione nei flussi degli arrivi e delle presenze. Elaborate le statistiche di settembre e in attesa della stagione invernale, arrivi e presenze dell’estate 2014 registrano un segno meno.panorama madonna di campiglio

Considerando una situazione generale del comparto turistico provinciale e nazionale in contrazione e una stagione estiva che di estate ha profumato poco, la stagione estiva 2014 ha avuto un calo relativo, con un -6,5% nelle presenze e -9,3% negli arrivi (giugno-settembre). La decrescita è stata registrata solo per gli arrivi e le presenze domestiche perché gli stranieri registrano invece un dato molto positivo, con un +1,3% negli arrivi e +15,2% nelle presenze, agosto è stato il mese top, con un +10,7% negli arrivi e +33,4% nelle presenze rispetto all’estate 2013.

Ormai consolidata da 3 anni, anche questa estate è stata soprattutto sinonimo di “DoloMeetCard”, la carta di servizi prepagata che ha ricevuto numerosi apprezzamenti da parte degli ospiti. Anche per la vendita totale delle card si è registrata una leggera flessione, con una vendita del 10% in meno rispetto allo scorso anno, stagione estiva da considerarsi come una delle migliori negli ultimi 10 anni.

Le card complessivamente emesse sono state 6.145, di cui quasi il 70% incluse nell’offerta vacanza (oltre all’offerta 6 e 3 giorni, quest’anno c’erano anche le versioni 7-8-9 giorni a disposizione dei soli clienti del ricettivo) proposta dagli hotel aderenti all’iniziativa dell’Azienda per il Turismo, sia con pacchetto vacanza che con buono sconto.

La card comprende tantissime attività gratuite, dal trekking alla mountain-bike, dall’equitazione al tarzaning, oltre a tutti i servizi di mobilità della Val Rendena – impianti di risalita, mobilità del Parco Naturale Adamello Brenta, bicibus, mobilità turistica estiva pubblica. Ancora, accesso ai musei locali e provinciali, sconti presso gli esercizi commerciali e le strutture convenzionate e ingresso al Palaghiaccio di Pinzolo e alla piscina di Spiazzo Rendena. 1.631 sono state le attività effettuate con la card quest’estate con una leggera contrazione del 3,5% rispetto alla scorsa.

Sempre più radicata e seguita, soprattutto a Campiglio, fondamentale nell’offrire un prodotto vacanza estivo attraente, la “DoloMeetCard” ha anche quest’anno il suo “hotel da record” nel “Bellavista” di Campiglio.

Le persone in possesso della “DoloMeetCard” hanno generato 38.000 presenze sul territorio, circa il 12% del totale stagionale. L’82% delle card è stato venduto a Campiglio, il 16% a Pinzolo (qualche punto in più rispetto allo scorso anno) e l’1,6% a Sant’Antonio di Mavignola. La maggior parte delle card sono state emesse nel mese di agosto, più del 57%, segue luglio con il 36%, e giugno registra solo uno 0,4% (da tenere presente però che per questa stagione estiva la card è stata attivata il 23 giugno, una settimana dopo rispetto al 2013) e settembre in leggero aumento con quasi il 6%.

Per capire invece meglio l’andamento di questa stagione estiva un po’ sottotono, le statistiche ci dicono che giugno ha segnato un segno meno nelle presenze ma un +4,6% negli arrivi. Luglio e agosto hanno invece registrato un calo sia negli arrivi che nelle presenze, con rispettivamente -10% e -5,72% a luglio, quasi -12% e -10% in agosto. Settembre è stato un po’ anomalo, con un -5% negli arrivi, ma un +11,5% nelle presenze.

Buono l’andamento degli stranieri: per la terza estate consecutiva gli arrivi e le presenze degli stranieri sono cresciuti in tutta la Val Rendena con un +1,3% negli arrivi e +15,2% nelle presenze, agosto è stato davvero positivo, +10,7% negli arrivi e +33,4% nelle presenze rispetto all’estate 2013.

Il Presidente dell’Azienda per il Turismo Marco Masè esprime tutta la sua soddisfazione sul progetto DoloMeetCard e spiega come essa “sia il nuovo volano per lo sviluppo e lancio del prodotto estivo, soprattutto per i mercati esteri, perchè in una situazione dove il mercato italiano è in contrazione, è importante sviluppare il prodotto per gli stranieri e sfruttare al meglio tutte le dinamiche e opportunità dell’internazionalizzazione del turismo.” “La DoloMeetCard è nata da un tavolo di concertazione con tutti gli attori del territorio, dalle società impiantistiche, alle amministrazioni comunali, dalle strutture ricettive del territorio al Parco Naturale Adamello Brenta, esempio dunque concreto che integrando e coordinando i servizi del territorio il prodotto è maggiormente fruibile dal visitatore, che percepisce ottima qualità e ampia scelta nei servizi, fidelizzandosi alle destinazioni. Adesso è tempo di pensare all’edizione 2015”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136