QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Madonna di Campiglio entra nella classifica di Casa.it sulle località montane. Il valore medio è 9mila euro

martedì, 23 dicembre 2014

Madonna di Campiglio – La località della Val Rendena è una delle località al top. Secondo il report di Casa.it dedicato al mercato immobiliare delle mete turistiche più esclusive dell’arco alpino Madonna di Campiglio dove il prezzo medio minimo si attesta a 9mila euro al metro quadro. Invece un abitazione a Cortina d’Ampezzo è attorno ai 12 mila euro. Rimanendo alle località del Trentino e della Lombardia spiccano anche Ponte di Legno, Bormio e Livigno con valori medi che oscillano tra 5 e 8 mila euro al metro quadro. Nel report di Casa.it vengono evidenziati prezzi medi di vendita in discesa (da -6,6 a -8,2%) rispetto al 2013.

Il report di Casa.it offre infine una curiosa classifica. Il portale immobiliare, infatti, si è premurato di calcolare quanti metri quadri si potrebbero acquistare nelle diverse località di grido analizzate, avendo a disposizione un budget da 1 milione di Euro.

Calcolando una media generale dei prezzi vendita di ogni singola nazione esaminata la classifica alla fine risulta così composta: in Svizzera con un milione di euro non si va oltre l’acquisto di un bilocale (57 mq.), in Francia ci si può permettere solo un metro quadrato in più mentre in Austria e in Italia le metrature si fanno decisamente più interessanti (99 mq. e 83 mq. rispettivamente).

LE LOCALITA’ STRANIERE

Il portale immobiliare ha stilato un borsino aggiornato sui prezzi medi delle abitazioni in vendita in 24 delle località turistiche montane più prestigiose ed elitarie di Italia, Svizzera, Francia e Austria: da Crans Montana a Chourcevel, da Cortina a Kitzbühel. Nelle località turistiche montane dei VIP il pregio non conosce la parola crisi. Il lusso di una casa a Gstaad, nell’Oberland Bernese, costa quasi il 5% in più rispetto al 2013, portando il prezzo medio di vendita a oscillare tra i 15.000 e i 25.000 euro al metro quadro a seconda della collocazione più o meno centrale o vicina agli impianti. A Davos, nei Grigioni, l’aumento è stato ancor più cospicuo (+6,2%) ma, con un po’ di fortuna, l’acquisto di un’abitazione può essere concluso sulla base di soli 10.500 euro al mq, che diventano 22.000 qualora si pretenda una collocazione al top.

Per provare il brivido di quotazioni davvero vertiginose, tuttavia, occorre spostarsi in Francia, e più precisamente nella lussuosissima stazione sciistica savoiarda di Courchevel 1850, non a caso soprannominata La Saint Tropez delle Alpi. La soddisfazione di condividere lo stesso panorama e la stessa neve con le élite del mondo della politica, dello sport e della televisione d’Oltralpe si paga dai 25.000 ai 32.000 euro al mq. Al confronto, persino Chamonix con i suoi 15.000/21.000 euro al metro quadro rimedia la figura della nobile decaduta.

L’Austria, invece, offre qualche opportunità per concludere un acquisto di prestigio sotto i 10.000 euro al metro quadro. Per un’abitazione affacciata sulle piste di Schladming, ad esempio, la richiesta minima si aggira intorno ai 5.500 euro al mq., mentre a Lech, nel Land Vorarlberg, i prezzi di vendita viaggiano attualmente tra 9.500 e 18.500 euro al mq.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136