Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Madonna di Campiglio, droga e alcol a Capodanno: 23 segnalati dai carabinieri

martedì, 2 gennaio 2018

Madonna di Campiglio - La Stazione di Madonna di Campiglio, dipendente dalla Compagnia Carabinieri di Riva del Garda, nel corso di servizi di controllo del territorio coordinati dal Comando Provinciale di Trento per la prevenzione e la repressione dei reati in materia di stupefacenti, in particolare nei giorni dei festeggiamenti del Capodanno ha segnalato diverse persone, tra cui molti turisti.

controlli carabinieriI controlli sono scattati già dal pomeriggio del 31 quando molti gruppi di giovani hanno iniziato ad affluire nel centro di Madonna di Campiglio per i festeggiamenti in piazza, dove c’era il palco di Radio Deejay, e feste di ogni genere, private e non, in abitazioni e nei locali pubblici della località montana.

I controlli sono continuati per tutta la notte e fino alle 8 del mattino, quando i più tenaci cercavano dei bar aperti per fare la classica colazione dopo una nottata di festa. Il totale dei controlli ha portato a segnalare al Commissariato del Governo per uso personale di stupefacenti otto persone, tutti tra di 20 ed i 25 anni, sequestrando circa 80 grammi di droghe varie, tra cui hashish, marijuana e cocaina, utili per “aumentare” il divertimento. Altri 15 giovani, con età comprese tra i 16 e i 25 anni, sono stati contravvenzionati per ubriachezza, alcuni dei quali sono stati materialmente soccorsi. I giovani oggetto dei controlli sono provenienti da tutta Italia, tra loro anche diversi stranieri residenti sul territorio nazionale. In totale sono stati 52 i soggetti controllati, 21 i mezzi. Nel contesto non ci sono stati incidenti stradali lungo tutte le strade della valle e probabilmente l’attività svolta ha inciso anche in questo senso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136