QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Conto alla rovescia a Madonna di Campiglio: da sabato aprono gli impianti, si scia sulle piste del Grosté

martedì, 15 novembre 2016

Madonna di Campiglio – Primi impianti aperti nella stazione sciistica di Campiglio: da sabato 19 si scia al Grosté. Il conto alla rovescia è iniziato: sabato 19 novembre inizia la nuova stagione invernale a Madonna di Campiglio. E’ grande la soddisfazione per un risultato così importante, un’apertura straordinaria molto attesa. Gli impianti rimarranno aperti solo nel week end e riapriranno sabato 26 novembre.

campiglio-web-groste

Si potrà sciare sabato 19 e domenica 20 novembre dalle 9 alle 16 nella zona del Grosté su piste perfettamente innevate dove il manto nevoso è davvero ottimo e l’intero paesaggio è tipicamente invernale.

Le precipitazioni nevose delle ultime settimane hanno imbiancato le Dolomiti di Brenta, mentre le basse temperature hanno consentito la produzione di oltre 400 mila metri cubi di ottima neve programmata grazie ai cannoni spara neve dislocati in tutte e quattro le zone del comprensorio. Il grande freddo dei giorni scorsi ha inoltre consentito l’impiego dei cannoni non soltanto nelle ore notturne, ma per l’intera giornata, con la colonnina di mercurio che ha raggiunto i -15 gradi.

Preziosissime le abbondanti scorte d’acqua stoccate presso il lago Montagnoli dove si sono immagazzinati oltre 200 mila metri cubi d’acqua; il bacino unico nel suo genere in Italia, sia per lo stoccaggio d’acqua che per l’ampiezza dell’area interessata, rappresenta il fiore all’occhiello della rete d’innevamento programmato di Funivie Madonna di Campiglio.

Per ottenere certe performance, sono stati investiti nella primavera scorsa oltre due milioni e mezzo di euro per implementare le condotte idriche, acquistare nuovi generatori e potenziare le sale pompe, utilizzando i prodotti migliori oggi presenti sul mercato anche sotto il profilo della riduzione dei consumi energetici.

L’obiettivo è quello di produrre sempre più neve, di altissima qualità, utilizzando le risorse in modo efficiente. Il costo dello skipass per queste prime giornate di sci giornaliero sarà di euro 25.00 per gli adulti e senior (nati prima del 30.11.1951), euro 20.00 per gli junior (nati dopo il 30.11.2000) e di euro 10.00 per i bambini fino ai 08 anni (nati dopo il 30.11.2008).

Skipass gratuito per i bambini fino agli 8 anni (nati dopo il 30.11.2008) accompagnati da un familiare che acquisti uno skipass di uguale tipo e durata di quello contestualmente acquistato dal familiare pagante la tariffa adulto (rapporto 1:1 = 1adulto e 1 bambino).

Sei gli impianti aperti: la cabinovia Grosté 1 e 2, la seggiovia sei posti Grosté, le seggiovie quattro posti Rododendro, Boch e la seggiovia biposto Nube d’Oro con arrivo sci ai piedi ai Fortini al servizio di oltre 10 chilometri di piste.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136