Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Madonna di Campiglio, 3Tre: la regia internazionale della Coppa del Mondo parla trentino

domenica, 24 dicembre 2017

Madonna di Campiglio – Il Trentino è protagonista di un gradissimo evento internazionale. Arrivata a Madonna di Campiglio, la FIS Ski World Cup ha regalato ancora una volta grande spettacolo grazie allo slalom speciale maschile della 3Tre. 

de manincorA raccontare le magnifiche emozioni del Circo Bianco, anche quest’anno c’era il regista trentino Sandro de Manincor che ha curato la regia internazionale per Infront Sports&Media AG. E se gli azzurri hanno deluso in pista, gli italiani invece hanno ricevuto mille complimenti dalla FIS Federazione Internazionale dello Sci e da tutte le TV, Austria e Svizzera comprese dove lo sci non è solo uno sport, ma una vera e propria religione. I broadcaster hanno definito un autentico spettacolo quanto visto ieri sera. Complice la gara molto appassionata e un racconto coinvolgente dovuto a una cura del dettaglio maniacale, come ha avuto modo di dichiarare un commentatore della TV svizzera.

Con le sue immagini e le sedici telecamere sapientemente piazzate sul tracciato del Canalone Miramonti, de Manincor infatti ha saputo catturare i momenti più intensi della prima e della seconda manche della competizione in notturna, lo sforzo e il gesto atletico degli sciatori, la gioia o la delusione degli allenatori per la prestazione agonistica dei propri atleti e la coloratissima festa del parterre e lungo il percorso animato da migliaia di spettatori che hanno fatto sentire il proprio tifo appassionato. La regia internazionale è riuscita così a far vivere le stesse emozioni vissute sulla neve ghiacciata di Campiglio anche a chi ha seguito la gara in televisione. Originario di Trento, ma da anni in Val di Sole, de Manincor ha guidato la regia internazionale della Coppa del Mondo di Sci nelle tappe di Lake Luise in Canada, di Val-d’Isère in Francia, della Val Gardena e dell’alta Val Badia ed è pronto a narrare la prossima tappa che si terrà a Bormio il 28 e il 29 dicembre.

Ma a Campiglio non è stata solo la regia a parlare trentino. A curare la festa per l’estrazione dei pettorali, che si è tenuta giovedì sera in piazza Sissi sotto il segno dell’indimenticato campione Alberto Tomba, e la Fan TV del pomeriggio di ieri è stata Nitida Immagine srl: dopo le fatiche sulle temibili Gobbe del Cammello della Saslong in Val Gardena, dove ha organizzato e coordinato lo show dei 50 anni, l’agenzia di comunicazione di Cles, di cui de Manincor è uno dei tre soci fondatori, è stata chiamata a Campiglio dal Comitato organizzatore per seguire la parte di intrattenimento pre gara.

Insomma, grazie a un’organizzazione davvero impeccabile e a un sapiente lavoro di équipe eseguito da un team di professionisti con mansioni e ruoli ben definiti, la 3Tre di Madonna di Campiglio archivia un nuovo successo e dà appuntamento all’anno prossimo con la disciplina dei pali stretti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136