QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

L’edizione 2014 di Campiglio Trepertre aperto dal confronto su quote rosa e imprese

venerdì, 21 marzo 2014

Madonna di Campiglio – Aperta nel segno del confronto e dell’approfondimento la nuova edizione di “Campiglio Trepertre”. Due ore intense di animato dibattito: da subito fra i relatori si sono delineate posizioni contrastanti sui temi delle quote rosa: da un lato il giornalista Corrado Formigli e l’editrice Azzurra Caltagirone sostenitori della meritocrazia per la rinascita del Paese, dall’altro Claudia Parzani presidente di Valore D e Tommaso Arenare partner di Egon Zehnder che vedrebbero con favore Campiglio Latella 1una legge che garantisca un’equa distribuzione tra uomini e donne di posti di potere. A moderare la discussione Maria Latella, direttore Artistico del convegno.

GLI INTERVENTI

Corrado Formigli, che ha percorso l’Italia da Nord a Sud attraversando il cuore della recessione per il suo libro “Impresa Impossibile”, è convinto che le donne abbiano più empatia con la crisi. “Le donne diventano vincenti insieme alle aziende che ce la fanno”, che continua “da questa crisi rischiamo di uscire tutti darwinisti e spietati: dobbiamo puntare sul capitale umano e soprattutto sulle donne”. Azzurra Caltagirone spiega i motivi dell’incremento delle governance al femminile: “Affidabilità, onestà, entusiasmo e risoluzione della crisi”. Per entrambi, più che le quote rose stanziate in Parlamento servirebbe un welfare più forte che permetta alle donne di dedicarsi pienamente sia al lavoro che alla famiglia.

Di posizione opposta è Tommaso Arenare: “La legge sulle quote rosa ha scardinato meccanismi importanti. E’ una spinta a scegliere anche tra gli uomini persone migliori“. Claudia Parzani: “Le quote rosa sono un ottimo grimaldello per smuovere la cultura e spingere a pensare a nuove opportunità per chi era stato escluso”.  A chiudere il dibattito l’atteso faccia a faccia fra Maria Latella e Heather McGregor, firma di spicco del Financial Times che al pubblico femminile riunito nella sala piena del Centro Rainalter da consigli su come superare i pregiudizi maschili e farsi strada nella vita.

 L’AMMINISTRATORE

L’assessore al turismo del Comune di Pinzolo Anita Binelli descrive lo scenario della sua Amministrazione: “Il 25% delle ditte del mio Comune hanno come titolari le donne, e il 17% dei pubblici esercizi vedono quali rappresentanti legali le donne. Le donne sono in prima linea nella gestione delle varie attività economiche del mio territorio, sono loro che gestiscono e portano avanti la conduzione degli alberghi e dei vari esercizi commerciali. Le donne con i loro talenti aiutano l’economia e promuovono migliori performance aziendali e dunque non solo è utile investire sulle donne ma necessario proprio in momenti come questi di crisi”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136