QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Viabilità in Trentino: le varianti di Pinzolo e Strigno rinviate di almeno un anno

mercoledì, 21 maggio 2014

Pinzolo – Rinviata la realizzazione della variante di Strigno e della circonvallazione di Pinzolo. Dopo l’approvazione dell’assestamento di bilancio ci sono le prime ripercussioni sulla viabilità.Pinzolo1

In seguito all’assestamento di bilancio che ha imposto la riprogrammazione degli investimenti pubblici a causa dell’attuale quadro economico-finanziario, un primo adeguamento del piano generale degli interventi per la viabilità è stato formalizzato dalla Giunta provinciale di Trento che ha dato mandato all’APOP (Agenzia provinciale opere pubbliche) di aggiornare l’iter per due interventi: la variante di Strigno sulla strada provinciale 78 del Tesino e la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di realizzazione della circonvallazione di Pinzolo sulla strada statale 239 di Campiglio.

I CRITERI

Come noto, uno dei criteri assunti dalla Giunta provinciale per la programmazione finanziaria relativa all’assestamento del bilancio 2014 riguarda la riprogrammazione delle opere pubbliche. Il ridimensionamento del quadro della finanza provinciale rende, infatti, inevitabile una profonda revisione delle politiche di investimento pubblico, compatibilmente con la dimensione degli stanziamenti di bilancio. Con quest’ottica è stata impostata la manovra finanziaria, poi adottata dal Consiglio con la legge provinciale 22 aprile 2014, n. 1. Nel decidere di sospendere le procedure di appalto di queste opere, l’esecutivo ha disposto di rivedere, nell’ambito dell’adeguamento del piano generale degli interventi per la viabilità conseguente alla manovra finanziaria di assestamento per il 2014, la definizione dei tempi di realizzazione di queste opere, compatibilmente con le risorse finanziarie del bilancio provinciale previste negli esercizi successivi al 2016. L’approvazione delle nuove pianificazioni consentirà alla giunta provinciale di stabilire l’intervallo temporale entro il quale riprogrammare la pubblicazione dei bandi oggi ritirati.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136